L'esclusiva Leica M di Jonathan Ive | Architetto.info

L’esclusiva Leica M di Jonathan Ive

wpid-149_leicam.jpg
image_pdf

Nonostante abbiano quasi un secolo di vita, le macchine fotografiche Leica non hanno mai perso il loro fascino iconico un po’ retro. Ad aggiornare il loro mito ci ha pensato adesso Jonathan Ive, il vice presidente per il design di Apple, che insieme al designer australiano Marc Newson ha realizzato il prototipo della “Leica M”, un nuovo modello che verrà venduto all’asta in beneficenza.

La prestigiosa fotocamera nasce ad hoc per il progetto Red, la fondazione di Bono, il leader della rock band degli U2, che si dedica alla raccolta fondi per combattere malattie come la malaria, la tubercolosi e l’Aids nei Paesi in via di sviluppo. Proprio in virtù delle sue ragioni ‘benefiche’, per i 1.000 prototipi che andranno in vendita si è puntato a un design esclusivo, sia sul piano estetico che tecnologico. Le Leica M hanno richiesto oltre 725 ore di lavoro per la fabbricazione, con “un’attenzione unica a ogni dettaglio, dal guscio esterno alle magnifiche ottiche”, come spiega Marc Newson.

Dotata di sensore Cmos e del nuovo obiettivo Leica Apo-Summicron-M 50 mm f/2 Asph, la camera sarà venduta il 23 novembre 2013 a Sotheby. “Il vincitore dell’asta potrà possedere un pezzo unico della storia dell’immagine”, ha concluso Newson.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
L’esclusiva Leica M di Jonathan Ive Architetto.info