Mouse o televisore? | Architetto.info

Mouse o televisore?

wpid-4295_microTVx.jpg
image_pdf

Perfino le apparecchiature elettroniche più avanzate mirano a un legame affettivo con l’utente. Non solo stimolano i sensi in modo più o meno calcolato, ma ci riportano alle parti più ancestrali della nostra tattilità.
Mini Tv, recente creazione di Sony, è una specie di criceto artificiale. La sua funzione – è un piccolissimo televisore – è bilanciata dalla sua dimensione (sta in una mano), dalla forma (una sorta di goccia bianca) e dal rivestimento (un morbido tessuto bianco). È un grande occhio wireless che ci guarda, come fosse un animaletto con cui abbiamo confidenza. E sembra anche una navicella fantascientifica che galleggia sul nostro divano, su un mobile è su un letto. In fondo, è un oggetto con cui fare pet-terapy.
L’applicazione del tessile nel campo dell’elettronica di consumo è un fatto certamente nuovo. Del resto, la compenetrazione tra il mondo della quotidianità, con tutti i suoi materiali tradizionali, e le soluzioni digitali è una strada che incuriosisce sempre di più il progetto di design. {GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Mouse o televisore? Architetto.info