My little pop icons | Architetto.info

My little pop icons

wpid-63_nuovamarikasurinenmylittleponyx.jpg
image_pdf

Personalizzazione, cultura pop e infanzia. L’opera dell’artista finlandese Mari Kasurinen racchiude questi tre “ingredienti”. Vi ricordate infatti famosissimi pony volanti lanciati sul mercato dalla Hasbro, che spopolarono tra gli anni 80-90?

Sicuramente saranno scolpiti nella vostra memoria e ora eccoli, personalizzati, truccati, vestiti, modificati. Operazioni che da piccoli un po’ tutti hanno fatto sui giocattoli: chi da bambina non ha tagliato una volta i capelli della propria Barbie? Chi non ha provato a truccare una bambola con il rossetto sottratto di nascosto alla mamma? Mari Kasurinen, in qualche modo, ha fatto proprio questo.

Una serie di ‘My Little Pony’ trasformati per assumere le sembianze di famose icone pop: c’è il pony Michael Jackson, il pony punk, il pony Frida Kahlo, il pony Elvis Presley e tantissimi altri. Come la stessa artista ha dichiarato, ha trovato in questi giocattoli “la base perfetta per lo sculpting”, un attraente compromesso tra materialismo e individualismo in grado di racchiudere l’essenza delle icone pop.

E’ così che i mini ponty da giocattoli diventano opere d’arte anche abbastanza accessibile: ognuna di queste “rivisitazioni” ha un prezzo base di circa 300 dollari, l’intera collezione è in vendita sul sito ufficiale dell’artista.

A.U.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
My little pop icons Architetto.info