Nel mondo delle palle colorate | Architetto.info

Nel mondo delle palle colorate

wpid-4268_image.jpg
image_pdf

In un incessante esercizio dello stile radicale e pop, Tamawa utilizza esclusivamente perle di bachelite. Una storia di design che riprende esattamente da dove il mitico “Hang it all” di Charles & Ray Eames ci ha lasciati: il designer Hubert Verstraeten impone a sè stesso un limite di 8 centimetri di perle di colore diverso (i colori ufficiali del biliardo), dal diametro compreso tra 2 a 16, per la concezione illimitata di oggetti di uso quotidiano. Partendo con i gioielli, la collezione si è arricchita oggi con accessori e oggetti per la casa (lampada, porta foto, appendiabiti) a seguito di una prima collaborazione con il gruppo Big Game.

In giapponese, Tamawa significa letteralmente “palla su anello in acciaio”. Il suo creatore è un giovane bancario bela che decide per un cambiamento lavorativo radicale, nel tentativo di offrire una gamma di oggetti elegante e divertente. Dopo aver abbandonato la sua tradizionale immagine legata al gioco del biliardo, la bachelite diviene un materiale puro e fondamentale per nuove qualità formali che vanno oltre la sala da gioco. L’idea del gioco è sempre lì, ma solo a livello formale, che si adatta a un numero infinito di possibilità: da oggetti preziosi ad arredi realizzati con questa piccola sfera di base.

Tamawa presenterà la sua nuova collezione alla fiera Maison & Objet che si svolgerà a Parigi dal 9 al 13 settembre 2011. Un macina sale e pepe, una chiave USB, un orologio e una lampada si aggiungono una gamma eclettica in contrasto con il suo filo monomaniaco comune: otto perline bachelite di colore diverso, per le quali il produttore belga ha trascorso quattro anni di sperimentazione per ottimizzare foratura e tornitura, all’insegna di un amore per gli oggetti ben fatti e con un’attenzione ai dettagli che solo un designer di gioielli potrebbe portare al mondo domestico.

Hubert Verstraeten quindi, questa volta rivolgendosi alla creatività di Alain Berteau e di Sylvain Willenz, dimostra che il suo stile minimale e divertente ha ancora una portata enorme.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Nel mondo delle palle colorate Architetto.info