Non piu' semplici macchinette: Coca-Cola Freestyle | Architetto.info

Non piu’ semplici macchinette: Coca-Cola Freestyle

wpid-4704_spotcocacola.jpg
image_pdf

L’azienda torinese Pininfarina farà il giro del mondo in questi giorni, visto che si è aggiudicata uno dei premi più prestigiosi: il Good Design Award 2011 per l’Industrial Design. La vittoria è nata così: Pininfarina, in collaborazione con il team di Industrial Design della Coca-Cola ha realizzato il progetto “Coca-cola Freestyle”, un distributore di bibite automatico dalle linee accattivanti e dalle abilità strabilianti. Un’estetica vintage anni ’50 ispira lo stile, mentre riesce ad erogare più di cento bevande diverse, fra gassate e naturali, con uno schermo touch screen per la selezione. Passato e futuro uniti, che hanno assicurato alla collaborazione italo-americana di vincere il riconoscimento che ogni anno il Chicago Athenaeum Museum of Architecture and Design assegna, supportato dal Centre for Architecture Art Design and Urban Studies.  

Funzionalità, innovazione estetica e rimando alla tradizione sono i tre elementi che hanno ispirato il Coca-Cola Freestyle, premiato per l’impegno che il colosso delle bevande di Atlanta e Pininfarina hanno profuso nel progetto. Pensando al consumatore, il risultato è stato un prodotto “essenziale, avanzato e pratico”, come conferma Paolo Pininfarina, presidente e ad dell’azienda.

 

C.C.

 

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Non piu’ semplici macchinette: Coca-Cola Freestyle Architetto.info