Edilizia scolastica, c'è l'ok sul fascicolo elettronico del fabbricato | Architetto.info

Edilizia scolastica, c’è l’ok sul fascicolo elettronico del fabbricato

La Conferenza Unificata approva il fascicolo elettronico del fabbricato per le scuole, passo determinante per la nuova Anagrafe dell’Edilizia Scolastica

image_pdf

Entro la prima metà del prossimo anno, lo stato delle scuole sarà monitorato in tempo reale e dati dettagliati saranno facilmente disponibili per amministrazioni e cittadini, grazie alla creazione di un fascicolo elettronico dedicato a ciascun edificio scolastico.

E’ quanto prevede l’accordo siglato dalla Conferenza Unificata, in base al quale tutti i dati relativi ad ogni scuola saranno condivisi dalle Regioni e dall’Amministrazione centrale e saranno aggiornati in maniera automatica, secondo un flusso costante e diretto tra gli Enti locali, le Regioni e il Ministero dell’Istruzione, università e ricerca (Miur).

La nuova modalità di comunicazione partirà nel 2017. Utilizzando una scheda specifica da compilare, i dati caricati saranno più dettagliati e completi (i record passano da 151 a 500) e consentiranno una conoscenza più profonda sullo stato di ciascun edificio scolastico: dall’adeguamento sismico degli edifici alla presenza di palestre o auditorium, allo stato delle strutture portanti degli edifici.

L’Anagrafe dell’Edilizia Scolastica sarà integrata con le altre anagrafi presenti nel sistema informativo del Miur, fra cui quella degli studenti, consentendo una migliore programmazione degli interventi e la trasparenza delle attività in corso.

Le risorse necessarie alla realizzazione del nuovo sistema informativo regionale deriveranno dai Fondi di investimento europei (Pon 2014-2020) e saranno a carico del Miur.

Tutti gli articoli sull’edilizia scolastica nello Speciale

Copyright © - Riproduzione riservata
Edilizia scolastica, c’è l’ok sul fascicolo elettronico del fabbricato Architetto.info