Pos e assicurazione obbligatoria, Federarchitetti: 'Consideriamo lo sciopero' | Architetto.info

Pos e assicurazione obbligatoria, Federarchitetti: ‘Consideriamo lo sciopero’

wpid-20087_pos.jpg
image_pdf

A poche ore di distanza dalla ‘minaccia di sciopero’ della Rete delle Professioni Tecniche, arriva un altro secco rifiuto all’introduzione dell’obbligo al Pos per i professionisti tecnici. Con una nota ufficiale Federarchitetti ha ribadito il “no” all’obbligo di Pos e all’assicurazione obbligatoria per gli architetti e gli ingegneri liberi professionisti.

“L’unitarietà con cui tutti gli organi istituzionali e di rappresentanza – Ordini e Sindacati – delle libere professioni hanno respinto l’inutile provvedimento del Pos dovrebbe indurre il Governo ad una responsabile marcia indietro”, sottolinea il comunicato di Federarchitetti. “I recenti comunicati di tutte le altre professioni tecniche, oltre quelle degli architetti e degli ingegneri, confermano quanto oggetto di formali proteste ai ministeri competenti da parte di Federarchitetti: il Pos è il tributo di un Governo oggi prono alle banche come, solo ieri, prono alle compagnie assicurative con l’introduzione dell’obbligo indifferenziato dell’assicurazione obbligatoria per centinaia di migliaia di liberi professionisti ormai senza lavoro”.

L’edilizia è ferma, l’economia è bloccata dai vincoli burocratici, i crediti sono sempre più insoluti ed il Governo non trova altre soluzioni che strizzare i liberi professionisti con ulteriori ed inutili balzelli”, continua Federarchitetti, che aggiunge: “Siamo pronti a prendere in considerazione, per la prima volta, la possibilità di una astensione dall’attività professionale insieme agli altri liberi professionisti per respingere fermamente i continui attacchi della politica al mondo delle professioni tecniche”.

L’obbligo di accettare pagamenti con carte di debito o altri strumenti di pagamento elettronici, previsto dal Decreto Cresci-Italia, scatterà a partire dal 1° gennaio 2014. Un recente studio dell’Osservatorio della Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro ha affermato che l’introduzione del sistema di pagamento con carte di debito anche per gli studi professionali, frutterà al sistema bancario un utile di oltre due miliardi di euro all’anno (leggi di più qui).  

Copyright © - Riproduzione riservata
Pos e assicurazione obbligatoria, Federarchitetti: ‘Consideriamo lo sciopero’ Architetto.info