Chiamatemi architetta con la "A", come è scritto sul timbro | Architetto.info

Chiamatemi architetta con la “A”, come è scritto sul timbro

Per la prima volta in Italia tre architette ottengono l'ok dall'Ordine di competenza a utilizzare il timbro con la dicitura "architetta", declinata al femminile

timbro-architetta-bergamo-web
image_pdf

Chiamatemi Architetta: per la prima volta in Italia tre architettE (e a questo punto utilizzeremo serenamente questa terminologia), sono riuscite a ottenere dall’ordine di competenza (quello degli Architetti Ppc di Bergamo) il timbro professionale con la dicitura declinata al femminile, ossia appunto “architetta”.

Le tre architette si chiamano Silvia Vitali – prima richiedente – Francesca Perani e Mariacristina Brembilla. La delibera che ha stabilito la legittimità della declinazione al femminile è datata 15 marzo ed è solo l’ultimo dei ‘segni’ tangibili dell’attenzione al tema delle pari opportunità all’interno dell’ordine professionale provinciale, fortemente sostenuto anche grazie all’attività del gruppo Archidonne.

Per l’Ordine di Bergamo si tratta di “un atto importante nell’aderire ad una visione meno sessista condivisa ormai da numerosi settori della Società, dalle istituzioni di numerosi paesi europei nonché recentemente dall’Accademia della Crusca. Dove la donna non rimane più nascosta all’interno del genere grammaticale maschile”.

Da sinistra: Silvia Vitali, Francesca Perani e Mariacristina Brembilla, le prime tre "architette" d'Italia

Da sinistra: Silvia Vitali, Francesca Perani e Mariacristina Brembilla, le prime tre “architette” d’Italia

Spiega l’architetta Perani:

“l’uso non discriminante dei titoli professionali in riferimento alle donne è un risultato importante dove l’appropriazione declinata di un appellativo, favorisce la consapevolezza di un mondo più equo e diversificato a favore delle nuove generazioni. Troppo spesso la composizione di giurie o commissioni istituzionali non risulta equamente rappresentativa”.

Aggiunge l’architetta Brembilla:

“Da oggi a Bergamo e in tutta Italia poter parlare di Architette aiuterà le nuove progettiste a riconoscersi in un ruolo da sempre ricoperto ma ancora poco rappresentato”.

Leggi anche: Le donne architetto aumentano ma guadagnano meno degli uomini

Copyright © - Riproduzione riservata
Chiamatemi architetta con la “A”, come è scritto sul timbro Architetto.info