Compensazione crediti di imposta con debiti previdenziali: Inarcassa indifferente | Architetto.info

Compensazione crediti di imposta con debiti previdenziali: Inarcassa indifferente

wpid-2863_shutterstock.jpg
image_pdf

Il Decreto del 10 gennaio 2014 dei ministeri del Lavoro e delle Finanza consente a tutti gli enti previdenziali dei liberi professionisti, Inarcassa compresa, di agevolare gli iscritti per compensare i crediti d’imposta con lo Stato con i debiti previdenziali, ferme restando le altre formule di pagamento.

L’agevolazione consentita dal decreto, per essere inserita a regime, dovrebbe essere preceduta da una modifica del regolamento generale deliberata del Comitato nazionale dei delegati di Inarcassa. Federarchitetti, il sindacato nazionale architetti liberi professionisti, ritiene tale norma non solo opportuna ma anche necessaria, perché contribuisce, come hanno già fatto le Casse dei geometri e dei giornalisti, ad alleviare il peso economico tra i crediti e i debiti, tra “l’avere dallo Stato” ed il “dare per la previdenza” e può consentire a numerosi architetti e ingegneri liberi professionisti, in credito d’imposta, di non doversi indebitare per pagare Inarcassa.

Federarchitetti, letto il resoconto–denuncia di Loredana Regazzoni, vice Presidente e delegata Inarcassa di Roma, stigmatizza l’errore compiuto dalla maggioranza dei delegati che, sebbene supportati dal parere positivo espresso dagli uffici amministrativi interni, hanno evitato di trattare l’argomento.

Nell’interesse degli architetti e ingegneri liberi professionisti, il sindacato invita ed esorta il presidente di Inarcassa Muratorio e tutti i delegati a riproporre l’argomento all’ordine del giorno della prossima adunanza al fine di venire ad una celere approvazione della modifica del regolamento, recependo il decreto ministeriale.

Copyright © - Riproduzione riservata
Compensazione crediti di imposta con debiti previdenziali: Inarcassa indifferente Architetto.info