Ecobonus, gli architetti chiedono il 'Fondo per il risparmio energetico' | Architetto.info

Ecobonus, gli architetti chiedono il ‘Fondo per il risparmio energetico’

Il Cnappc chiede la stabilizzazione degli ecobonus in un programma decennale e l'istituzione di un Fondo per il risparmio energetico

wpid-3033_ecobonus.jpg
image_pdf

Stabilizzare gli ecobonus in un programma decennale e attivare un ‘Fondo per il risparmio energetico‘: a chiederlo al Governo è il Consiglio nazionale degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori.
La richiesta di stabilizzare le detrazioni per tutti coloro che – privati, aziende e condomini – rigenerino i propri edifici, garantendone il salto di almeno 2 classi energetiche, arriva a margine delle dichiarazioni del ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, e del Sottosegretario allo Sviluppo economico, Simona Vicari, sulla stabilizzazione degli eco bonus.
“Ribadiamo, dopo averlo sostenuto da anni – sottolinea il presidente Cnappc, Leopoldo Freyrie – che una politica di risparmio energetico sul patrimonio edilizio italiano, attivata su 12 milioni di edifici, è in grado di generare risorse economiche private, mettendo a reddito gli oltre 20 miliardi annui di energia che, invece, viene  sprecata. E’ positivo che anche il Presidente di Confindustria indichi la politica di risparmio energetico nell’edilizia come uno degli stimoli fondamentali per lo sviluppo e per la ripresa”.
 “Il risparmio energetico è una misura strutturale economica e ambientale e, anche, di politica estera, per rendere il Paese indipendente – in termini di forniture – da quelli a basso tasso di democrazia dai quali l’Italia si approvvigiona. E’ indubbiamente uno strumento per migliorare i conti delle famiglie italiane – che potrebbero risparmiare 1.500 euro all’anno di bollette – ma lo è anche per migliorare l’habitat, fare più belle le città e porre riparo alla spaventosa crisi dell’edilizia”.
 “Questo settore così  fondamentale per il Paese – conclude Freyrie –  ha perso 700 mila posti di lavoro, più di qualunque altro settore industriale, ma nessun Tavolo è stato aperto nella sala Rossa di Palazzo Chigi: è ora di avere progetti e politiche per  una città migliore.  Ci aspettiamo che il Green Act vada in questa direzione.”

Copyright © - Riproduzione riservata
Ecobonus, gli architetti chiedono il ‘Fondo per il risparmio energetico’ Architetto.info