Edilizia: Architetti "assolutamente contrari a ipotesi condono” | Architetto.info

Edilizia: Architetti "assolutamente contrari a ipotesi condono”

wpid-1959_commarch.jpg
image_pdf

Nei giorni scorsi in Parlamento si è discusso del condono edilizio, incluso fra i provvedimenti della manovra finanziaria.

Per gli architetti italiani è estremamente grave che la necessità di recuperare risorse economiche per fare fronte alla grave crisi economica e finanziaria induca l’Esecutivo ad intraprendere la pericolosa strada del condono che premia abusivismo, malaffare e  criminalità.

Il Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori esprime la propria preoccupazione riguardo all’approvazione ufficiale da parte del Parlamento e del sottosegretario Giorgetti, a nome del Governo, dell’ordine del giorno volto a realizzare un condono edilizio per tutti gli abusi realizzati fino al 31 dicembre dell’anno scorso per una volumetria non superiore al 25/% dell’esistente anche se non aderente alla costruzioni originaria.

Il condono edilizio è considerato dal CNAPPC come nefasto provvedimento finanziario con effetti devastanti sul paesaggio nazionale e su quelle ricchezze che invece dovrebbero essere valorizzate.

Gli architetti italiani, contrari alla realizzazione del condono, auspicano che le forze politiche di maggioranza e di opposizione condividano delle misure di rilancio dell’economia che, invece, partano proprio dalla valorizzazione dell’immenso patrimonio culturale, edilizio e territoriale del nostro paese.

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
Edilizia: Architetti "assolutamente contrari a ipotesi condono” Architetto.info