Il catasto diventa digitale: dal 1° giugno 2015 pratiche online | Architetto.info

Il catasto diventa digitale: dal 1° giugno 2015 pratiche online

L'Agenzia delle Entrate emana un provvedimento che fissa al 1° giugno 2015 l'obbligo di invio degli atti di aggiornamento catastale in via telematica

wpid-3010_catastodigitale.jpg
image_pdf

Entro giugno le pratiche Docfa per il catasto dei fabbricati saranno solo online: già ora viaggiano in rete il 75% delle comunicazioni tramite Docfa e Pregeo, ma l’obiettivo è arrivare al 100% anche perché sono pratiche che fanno i professionisti”: a dichiararlo è Rossella Orlandi, direttore dell’Agenzia delle Entrate, in un convegno svoltosi a Roma sul tema del catasto digitale. Durante il convegno è stato annunciato il “Muic”, Modello unico informatico catastale, istituito attraverso un provvedimento emanato dalle Entrate e che prevede il passaggio alle pratiche di aggiornamento catastale in via telematica dal 1° giugno 2015.

 SCARICA IL PROVVEDIMENTO DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Organizzato insieme agli ordini degli architetti, degli ingegneri e con il collegio geometri della Provincia di Roma, il convegno è servito a fare il punto sulla promozione di una proficua collaborazione tra l’Agenzia delle Entrate e i professionisti sul versante di una sempre più avanzata digitalizzazione dei servizi immobiliari.

“La creazione di un catasto digitale”, ha detto Orlandi ai professionisti, “è un lungo percorso che ci ha visti e ci vede protagonisti, per favorire la modernizzazione del procedimento amministrativo aumentando il livello di compartecipazione e di trasparenza. Mi auguro, quindi, che la nostra collaborazione sia costante e fattiva, perché il confronto e il dialogo permettono di perseguire le soluzioni più idonee per un fisco equo e giusto”.

“Il lavoro comune fra architetti, ingegneri, geometri e rappresentanti dell’Agenzia delle Entrate che abbiamo svolto nel Lazio” ha aggiunto Fabrizio Pistolesi, consigliere dell’Ordine degli Architetti di Roma e provincia, “ha portato a definire le prassi più efficaci per rendere il catasto e le sue procedure più efficienti e ci consente oggi di mirare meglio la formazione specifica dei professionisti con notevoli vantaggi sul piano dei tempi e della riduzione degli errori”.

“Giornate come questa – ha affermato Carla Cappiello, presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Roma – sono importanti momenti di formazione e di scambio di informazioni tra professionisti di ogni ambito che possono dare il supporto all’informatizzazione delle procedure tramite la propria e quotidiana esperienza lavorativa” .

Copyright © - Riproduzione riservata
Il catasto diventa digitale: dal 1° giugno 2015 pratiche online Architetto.info