Inarcassa sulla "Sostenibilita' a 50 anni" | Architetto.info

Inarcassa sulla “Sostenibilita’ a 50 anni”

wpid-2212_inar.jpg
image_pdf

In vista della riforma legata al decreto 201 del 6 dicembre 2011, che impone alle Casse professionali di adottare, entro il prossimo 30 settembre, misure che assicurino l’equilibrio tra entrate contributive e spesa per prestazioni pensionistiche nell’arco di cinquant’anni, Inarcassa si sta preparando ad affrontare queste importanti novità. La nuova legge prevede inoltre che in assenza di tali garanzie, sia introdotto il metodo del calcolo contributivo in forma pro rata e un controllo di solidarietà dell’1% a carico dei pensionati nel 2012 e 2013.

Sono stati diversi gli incontri organizzati dalla Cassa degli Ingegneri e Architetti, il primo è stato il convegno dell’8 febbraio sul sistema contributivo seguito da altri tenuti in vari capoluoghi di provincia. L’obiettivo è prepararsi a questa importante e necessaria riforma per rispondere ai dettami di sostenibilità richiesti dal Governo, ma anche di equità inter e intra generazionale e di adeguatezza delle prestazioni. Dopo Vercelli, Padova, Arezzo, Avellino, Brindisi e Reggio Calabria, pertanto, Inarcassa ha deciso di ampliare gli incontri dal titolo “Sostenibilità a 50 anni” con due ulteriori date, a Roma il 9 maggio e a Bergamo l’11 maggio.  

Come d’altra parte è emerso dall’incontro svoltosi a Vercelli, Inarcassa sottolinea il proprio impegno ad assicurare certezze ai propri soci e grande trasparenza del sistema contributivo. “Nessuno prenderà di pensione meno di quello che avrà versato e non pensiamo di alzare l’età pensionabile, ma di assicurare una maggiore flessibilità in uscita”, ha spiegato il presidente Inarcassa, Paola Muratorio. “Non toccheremo le aliquote contributive, se non, su base volontaria, per il contributo soggettivo”, ha concluso.

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
Inarcassa sulla “Sostenibilita’ a 50 anni” Architetto.info