Istituito l’Albo dei Fornitori del Cnappc: requisiti e modalità | Architetto.info

Istituito l’Albo dei Fornitori del Cnappc: requisiti e modalità

Il CNAPCC pubblica i requisiti e i criteri necessari per l’iscrizione nell’elenco per l’affidamento di lavori e servizi di settore

image_pdf

Il Consiglio Nazionale degli Architetti ha istituito l’Albo dei Fornitori da interpellare per l’affidamento di lavori, servizi e forniture ai sensi dell’art. 36 e 63 del D.Lgs. n. 50/2016 e per le procedure relative ad interventi di urgenza o somma urgenza di cui all’art. 163 del D.Lgs. n. 50/2016.
I soggetti che possono presentare la domanda di iscrizione sono gli operatori economici indicati all’art. 45 e all’art. 46 del D.Lgs. n. 50/2016. Due sono i requisiti di partecipazione:
– iscrizione alla Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura per attività attinenti alla categoria per la quale si chiede l’inserimento;
– possesso dei requisiti di ordine generale previsti dall’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016.

Le domande di iscrizione dovranno essere inviate in formato elettronico all’indirizzo pec: [email protected] o in formato cartaceo al CNAPPC, Via S. Maria dell’Anima 10 – 00186 Roma.

Nutrita la documentazione richiesta: innanzitutto, va compilata la domanda di iscrizione, completa di una copia del documento di identità, del titolare o del legale rappresentante firmatario dell’istanza. Se in possesso, bisogna allegare la copia attestazione in corso di validità relativa ad una o più categorie tra le lavorazioni per cui si richiede l’iscrizione, rilasciata da SOA e regolarmente autorizzata. Inoltre, dovrà essere specificata l’attività esercitata e la categoria merceologica per la quale si chiede l’iscrizione. E’ possibile richiedere l’iscrizione in più categorie.

E ancora: l’operatore economico già iscritto all’Albo Fornitori può chiedere in qualsiasi momento modifiche della categoria di iscrizione mediante apposita istanza corredata dalla documentazione attestante la sussistenza dei requisiti previsti. E’ vietata la presentazione di domande per la medesima categoria a titolo individuale e come componente di consorzi. Inoltre non si possono presentare domande per la stessa categoria quale componente di più consorzi.
In ogni caso, il regolamento specifica che “l’operatore economico, che chiede l’iscrizione all’albo, non deve trovarsi rispetto ad un altro partecipante alla medesima procedura di affidamento, in una situazione di controllo di cui all’articolo 2359 del codice civile o in una qualsiasi relazione, anche di fatto, se la situazione di controllo o la relazione comporti che le offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale. Qualora la documentazione presentata non risulti completa od esauriente, il procedimento di iscrizione resta sospeso sino a che il Soggetto non fornisca le richieste integrazioni”.

Per quanto concerne la gestione dell’albo, avvenuta l’iscrizione, l’operatore economico dovrà comunicare entro 30 giorni ogni variazione intervenuta relativamente ai dati trasmessi o inerente il possesso dei requisiti di cui all’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016, pena cancellazione.

Per qualsiasi tipo di informazione è possibile rivolgersi all’Ufficio Amministrazione. La mail è la seguente: [email protected]

Leggi anche: Architetti e avvocati sulla stessa strada

Copyright © - Riproduzione riservata
Istituito l’Albo dei Fornitori del Cnappc: requisiti e modalità Architetto.info