La Ceramica e il Progetto 2016: tutti i vincitori | Architetto.info

La Ceramica e il Progetto 2016: tutti i vincitori

I Docks di Marsiglia, una villa privata in Grecia, un cimitero: sono i vincitori de La Ceramica e il Progetto 2016, il premio legato al Cersaie che segnala il meglio nell'uso della ceramica italiana in architettura. Tutti i vincitori nella gallery

Vincitore categoria Residenziale 2016 Nome: Villa Privata in Antiparos Luogo: Antiparos (Grecia) Progettista: Peia Associati (info@peiaassociati.it) Piastrelle: Marazzi Group   Motivazione: il progetto “Villa privata in Antiparos” dello Studio Peia Associati realizzato in Grecia è stato giudicato, all’unanimità, come il migliore intervento soprattutto in relazione alla lettura del contesto, che qui viene riletto correttamente sia dal punto di vista costruttivo sia per quanto riguarda le condizioni naturali (percorso del sole, orientamento dei venti e l’orizzonte del mare) attraverso un uso attento e definito del materiale ceramico di Marazzi, individuato per le sue capacità strutturali, come la resistenza al caldo e alla salsedine, capace di integrare armonicamente interni ed esterni.
Vincitore categoria Residenziale 2016 Nome: Villa Privata in Antiparos Luogo: Antiparos (Grecia) Progettista: Peia Associati ([email protected]) Piastrelle: Marazzi Group Motivazione: il progetto “Villa privata in Antiparos” dello Studio Peia Associati realizzato in Grecia è stato giudicato, all’unanimità, come il migliore intervento soprattutto in relazione alla lettura del contesto, che qui viene riletto correttamente sia dal punto di vista costruttivo sia per quanto riguarda le condizioni naturali (percorso del sole, orientamento dei venti e l’orizzonte del mare) attraverso un uso attento e definito del materiale ceramico di Marazzi, individuato per le sue capacità strutturali, come la resistenza al caldo e alla salsedine, capace di integrare armonicamente interni ed esterni.
image_pdf

Una villa in Grecia, un polo cimiteriale nel ferrarese e i celebrati Docks di Marsiglia. E tra le menzioni, anche un esempio di restauro del contemporaneo che ha già fatto scuola. Sono i progetti vincitori delle tre sezioni de La Ceramica e il Progetto 2016, il concorso promosso da Ceramics of Italy per riconoscere l’eccellenza e l’innovazione nell’uso della ceramica italiana in architettura. Un’iniziativa che sta diventando ormai un appuntamento di rito in preparazione del Cersaie, il Salone della ceramica e dell’arredo bagno che quest’anno si svolgerà dal 26 al 30 settembre, come di consueto a Bologna.

La giuria di La Ceramica e il progetto 2016, composta dagli architetti Sebastiano Brandolini, Michele Capuani e Cino Zucchi, ha valutato i 65 progetti pervenuti sulla base di criteri di creatività, funzionalità e gusto estetico, prendendo in considerazione la progettazione nel complesso, l’impiego delle piastrelle di ceramica, la qualità della posa e la valorizzazione ambientale resa possibile dalle caratteristiche di sostenibilità del materiale. Al progettista vincitore di ciascuna categoria è assegnato un premio di 5mila euro.

Possono rientrare nel concorso opere ex-novo, ristrutturazioni o a interventi di recupero architettonico, in Italia e all’estero, che abbiano messo al centro la prescrizione e l’impiego, da parte di progettisti nazionali, di prodotti ceramici di aziende che aderiscono a Ceramics of Italy, il marchio collettivo che garantisce l’eccellenza e la qualità italiana.

Clicca la gallery di seguito per scoprire tutti i progetti vincitori.

La premiazione della quinta edizione del concorso La Ceramica e il Progetto avverrà mercoledi 29 giugno, dalle ore 14:30 in occasione di una conferenza su ceramica ed architettura che si terrà presso Villa De Grecis, a Bari.

Copyright © - Riproduzione riservata
La Ceramica e il Progetto 2016: tutti i vincitori Architetto.info