Legge di Bilancio 2018: le principali novità del disegno di legge | Architetto.info

Legge di Bilancio 2018: le principali novità del disegno di legge

Le novità del DDL Bilancio 2018 annunciate dal Governo. Tra i punti chiave, le novità in merito ai bonus ristrutturazioni e risparmio energetico e il bonus Sud

image_pdf

Il 16 ottobre 2017 il Consiglio dei Ministri ha emanato il DDL Bilancio 2018, che con il D.L. n. 148/2017 (c.d. Decreto fiscale pubblicato sulla G.U. del 16 ottobre 2017) va a formare la Manovra per il 2018. Ancorché il tutto dovrà poi essere approvato in via definitiva.
Di seguito si riportano le diverse novità fiscali (tenendo presente che le stesse potrebbero essere difformi in sede di approvazione finale):

Detrazioni per bonus ristrutturazioni e risparmio energetico Dovrebbero essere confermati per tutto il 2018:
• il bonus mobili, per meglio dire la detrazione che spetta a fronte dell’acquisto di mobili e di elettrodomestici nuovi destinati all’unità immobiliare destinata all’intervento di ristrutturazione. Al riguardo si tenga presente che: la detrazione – riconosciuta nella misura del 50 per cento – può essere fruita esclusivamente per le spese sostenute entro il prossimo 31 dicembre; si deve trattare di mobili o di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, oppure di forni;
• la detrazione del 50 per cento per le ristrutturazioni edilizie, con un limite annuo di spesa pari a 96mila euro per unità immobiliare;
• la detrazione per il risparmio energetico si tratta dell’agevolazione fiscale che consente di detrarre dall’imposta lorda il 65% delle spese relative ad interventi di riqualificazione energetica degli edifici. Si ricorda che per gli interventi della medesima natura relativi a parti comuni condominiali o che interessano tutte le unità immobiliari del condominio, l’agevolazione vigente (detrazione fiscale al 65% delle relative spese) è invece prorogata per cinque anni, fino al 31 dicembre 2021.
Blocco degli aumenti IVA e accise Vengono completamente neutralizzate le clausole di salvaguardia, quindi nel 2018 non ci saranno aumenti delle aliquote dell’IVA e delle accise.

Attenzione: anche per il 2018, inoltre, sono esclusi aumenti delle aliquote dei tributi locali e delle addizionali regionali.

Super e iperammortamento Dovrebbero essere confermati per tutto il 2018.
Nuova Sabatini Dovrebbe essere confermata per tutto il 2018. Infatti, si legge nel comunicato stampa che al fine di assicurare continuità operativa e qualificare maggiormente gli investimenti in chiave “Industria 4.0.” è prorogata la misura di promozione delle piccole e medie imprese nota come “Nuova Sabatini”.
Bonus cultura diciottenni Dovrebbe essere confermato anche per il 2018 nella misura pari ad Euro 500.
Novità in tema di Ape Ape sociale donna: La misura, introdotta in via sperimentale con la legge di bilancio per il 2017, per le donne, in determinate condizioni, con almeno 63 anni di età e che non siano titolari di pensione diretta, permette di accompagnare con una indennità fino al raggiungimento dei requisiti per la pensione di vecchiaia. Con la nuova norma introdotta dal disegno di legge di bilancio per il 2018 si prevede di ampliare dal 2018 la platea dei beneficiari riducendo i requisiti contributivi alle donne con figli. La riduzione è pari a 6 mesi per ogni figlio fino ad un massimo di 2 anni.
Ape a tempo determinato: per il 2018 si prevede di ampliare la platea dei beneficiari, estendendo l’indennità anche in caso di scadenza di un contratto a tempo determinato, a condizione che il lavoratore, nei 3 anni precedenti la cessazione del rapporto, abbia avuto periodi di lavoro dipendente per almeno 18 mesi.
Incentivo strutturale per l’occupazione giovanile stabile Dal 1° gennaio 2018 i datori di lavoro del settore privato che assumono giovani con contratti a tutele crescenti beneficeranno di uno sconto triennale sui contributi previdenziali pari al 50% (esclusi i lavoratori domestici).
L’esonero spetta anche per le assunzioni avvenute nei mesi di novembre e dicembre 2017, ferma restando la decorrenza dal primo gennaio 2018.
Lo sconto contributivo si applica anche nei casi di prosecuzione di un contratto di apprendistato in contratto a tempo indeterminato, qualunque sia l’età anagrafica al momento della prosecuzione e quando un datore di lavoro assume, entro sei mesi dal conseguimento del titolo di studio, studenti che abbiano svolto percorsi di alternanza scuola-lavoro o di apprendistato per il conseguimento del titolo di studio.
Bonus Sud Viene rifinanziata per il biennio 2018-2019 la misura che prevede l’ampliamento del credito di imposta per acquisto di bene strumentali nuovi destinati a strutture produttive del Sud. Vengono prorogate le agevolazioni per le assunzioni a tempo indeterminato nel Mezzogiorno, agevolazioni complementari a quelle già previste dalla normativa nazionale. Tra gli altri interventi figurano l’incremento delle risorse del Fondo sviluppo e coesione rifinanziando la programmazione 2014-2020 e l’istituzione del Fondo imprese Sud volto alla crescita dimensionale delle piccole e medie imprese.
Sport La legge di Bilancio 2018 conterrà una serie di interventi finalizzati a favorire il settore, con l’introduzione di misure di natura tributaria.

Leggi anche: Bonus ristrutturazioni: che cosa fare per ottenere la detrazione?

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Legge di Bilancio 2018: le principali novità del disegno di legge Architetto.info