Made in obbligatorio, soddisfazione della filiera del legno | Architetto.info

Made in obbligatorio, soddisfazione della filiera del legno

wpid-537_legno.jpg
image_pdf

FederlegnoArredo soddisfatta per l’approvazione, in sede di Europarlamento, del nuovo regolamento che prevede l’indicazione obbligatoria dell’origine per i prodotti non alimentari

“L’obbligo di indicare l’origine delle merci provenienti da Paesi terzi è fondamentale per la valorizzazione dell’alta qualità della produzione manifatturiera italiana, rappresenta un’arma in più per le imprese nella lotta alla contraffazione e nella trasparenza sul mercato, assicura piena reciprocità con partner commerciali quali Stati Uniti e Cina, tutela i consumatori sul tema della salute e della sicurezza”: è quanto ha dichiarato Roberto Snaidero, presidente di FederlegnoArredo, commentando il recente voto a favore del Parlamento europeo per il nuovo regolamento sulla sicurezza dei prodotti di consumo.

Il testo approvato lo scorso 15 aprile 2014 punta a introdurre modifiche e novità normative per rafforzare la sicurezza dei prodotti non alimentari in commercio nell’Ue e potenziare le attività di vigilanza. Tra le novità prevista, anche su iniziativa del vicepresidente della Commissione europea e commissario per l’industria e l’imprenditoria, Antonio Tajani, è stata inserita l’indicazione obbligatoria sull’origine dei prodotti non alimentari, il “Made in”.

Il testo della proposta di direttiva è stato approvato dalla plenaria in prima lettura con 485 sì, 130 no e 27 astenuti. La parola passa ora al Consiglio, che delibererà durante il semestre di presidenza italiana. “La nostra federazione si è impegnata sin dalle prime battute del dibattito affinché si arrivasse alla creazione di uno strumento legislativo in grado di tutelare finalmente le aziende italiane” conclude Snaidero. “Ora auspichiamo un accordo politico anche in Consiglio, certi della determinazione che il governo italiano metterà in campo su questo dossier così cruciale per il sistema Italia”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Made in obbligatorio, soddisfazione della filiera del legno Architetto.info