Progettare le acque  | Architetto.info

Progettare le acque 

wpid-aquav.jpg
image_pdf

corso di perfezionamento post-lauream

Progettare le acque 
negli ambienti insediativi contemporanei 

a.a. 2005 / 2006

L’Università Iuav, il dipartimento e la facoltà di Pianificazione per gli aspetti pianificatori e la facoltà di Architettura per gli aspetti progettuali, possono essere ritenuti il corretto luogo per le tematiche della programmazione e pianificazione dei territori caratterizzati dalle acque. Il Corso si concentrerà principalmente sulla programmazione e pianificazione e tratterà anche gli aspetti tecnici e progettuali.

Profilo professionale
Il Corso ha come obiettivo la formazione di figure professionali in grado di operare nel campo della tutela, valorizzazione e governance del patrimonio idrico nel rispetto degli equilibri naturali, degli ecosistemi e del patrimonio delle acque.
In particolare:

  • pianificazione e gestione delle acque e degli ambienti ad esse legati (dolci, salate e di transizione); pianificazione e progettazione dello sviluppo urbano ed industriale degli stessi nei contesti ambientali e nei distretti economico-urbanistici di riferimento; pianificazione dell’uso delle acque finalizzato alla tutela della risorsa ed allo sviluppo sostenibile del suo ciclo naturale e dei servizi idrici integrati;
  • analisi, pianificazione, progettazione e valutazione di interventi in ambienti caratterizzati dalle acque; protezione e valorizzazione delle acque con tecnologie ad elevato contenuto innovativo (Emergent Technologies);
  • riqualificazione fluviale, programmazione e pianificazione territoriale di processi sostenibili in ambienti urbani e peri-urbani caratterizzati dalle acque;
  • gestione e implementazione di processi di partecipazione finalizzati all’attuazione di Buone Pratiche;
  • normativa di riferimento con particolare attenzione ai Piani che riguardano le risorse idriche ed il loro rapporto con il territorio.

Strutture del corso
Il corso prevede 81 ore tra didattica frontale e attività seminariali, e 40 ore di stage sul campo. Si articola in un seminario introduttivo, in 3 Moduli didattici, 5 stage sul campo e workshop finale obbligatorio.
Il seminario di apertura introduce ai temi di gestione integrata delle risorse idriche.
I moduli didattici sono rivolti al trattamento (metodi, strumenti, casi di studio e attività pratiche) dei seguenti temi:

  • analisi e gestione integrata delle risorse e dei sistemi ambientali
  • pianificazione territoriale ed urbanistica;
  • progettazione ambientale;
  • ecologia del paesaggio ed ingegneria naturalistica;
  • valutazione di sostenibilità nei processi decisionali  partecipativi
  • aspetti giuridico normativi.

Gli stage intermedi si pongono come momento di verifica della proposta formativa e come occasione di interazione tra i partecipanti e le buone pratiche presenti sul territorio. Gli stage fanno parte integrante del workshop finale
Il workshop finale obbligatorio sviluppa uno o più temi di progetto.

Articolazione del corso
Il corso è articolato in un primo seminario, tre moduli, e cinque stage sul campo:

  • seminario introduttivo, usi integrati della risorsa acqua: esperienze nel campo formativo,  metodi e Buone Pratiche, 8 ore;
  • modulo 1, pianificazione e gestione del ciclo integrato delle acque e degli ambienti ad essa legati, 24 ore di lezioni ;
  • modulo 2, pianificazione, progettazione e valutazione per la valorizzazione delle acque con tecnologie ad elevato contenuto innovativo,16 ore di lezioni;
  • modulo 3, riqualificazione fluviale, e pianificazione territoriale di processi sostenibili in ambienti urbani e peri-urbani caratterizzati dalle acque, 24 ore di lezioni;
  • 5 stage sul campo di 8 ore ciascuno
  • Workshop finale obbligatorio 9 ore

Programma del Corso
Seminario introduttivo (aperto al pubblico)
Venerdì 10 marzo 2006 ore 10,00-18,00.
“Usi integrati della risorsa acqua: Esperienze nel campo formativo,  metodi e Buone Pratiche”
Intervengono : Erich R. Trevisiol, dP-IUAV, Domenico Patassini, dP-IUAV,Carlo Magnani, IUAV,
Giorgio Federici, Università di Firenze, Aronne Armanini, Università degli Studi di Trento
Angela Barbanente, assessore assetto territorio regione Puglia,
Andrea Bosshard, soundscape architect
Barbara Gailli, Emanuele Martino, Presentazione del Corso.

Modulo 1 “ Pianificazione e gestione del ciclo integrato delle acque e degli ambienti ad esse legati (dolci, salate e di transizione)”
Periodo : Sabato 11 marzo – Venerdi 24 marzo
Docenti : Pier Francesco Ghetti, Erich R. Trevisiol,  Pippo Gianoni (DIONEA, Svizzera) Leonardo Filesi, Virginio Bettini, Guido Masè, Massimo Angrilli, (Università di Pescara)
Blocchi di argomenti : I processi pianificatori/progettuali legati ai sistemi acquatici (fiumi inclusi);
Biodiversità come base del Progetto d’acque ; Reti verdi e gestione del ciclo urbano dell’acqua
Stage sul campo , presso SEDE AATO MESTRE
L’AATO come motore di una nuova cultura delle acque e promotore di processi partecipativi in rapporto alla normativa vigente

Modulo 2 pianificazione, progettazione e valutazione per la valorizzazione delle acque con tecnologie ad elevato contenuto innovativo. 
Periodo : Venerdì 31 marzo – Sabato 8 aprile
Docenti : Stefano Boato, Corrado Diamantini (Università di Trento), Angelo Chemin, Lorenzo Altissimo (Centro Idrico Novoledo), Antonio Massarutto (Università di Udine)
Blocchi di argomenti : Strumenti per la valutazione inserita nel ciclo del progetto; Pianificazione di bacino: approccio metodologico, scientifico e normativo; Tecnologie Emergenti e Pianificazione Sostenibile;
Stage sul campo presso CENTRO IDRICO NOVOLEDO, Villaverla, Vicenza
Tecnologie ad elevato contenuto innovativo per la qualità delle acque
Stage sul campo.
Contratto di Quartiere Savonarola e Fossa Bastioni Padova con Geom Fausto Focaccia Acegas Aps.

Modulo 3 riqualificazione fluviale, e pianificazione territoriale di processi sostenibili in ambienti urbani e peri-urbani caratterizzati dalle acque
Periodo : Venerdi 21 aprile – Venerdi 5 maggio
Docenti : Carlo Magnani, Beppe Baldo (CIRF) Herbert Dreiseitl, Water Architect, Germania, Erich R. Trevisiol, Riccardo Cappellozza, Elio Franzin
Blocchi di argomenti : Atlante  delle acque : riflessioni progettuali; Riqualificazione fluviale in ambiti urbani e peri-urbani; Progettare il nostro territorio con i nostri fiumi; Paesaggi d’acqua: idrologia urbana e tecniche ambientali; Buone Pratiche:illustrazione e  confronto tra esperienze italiane ed internazionali
Stage sul campo a Battaglia, Padova  ed  in navigazione
Visita al museo della navigazione di Battaglia Terme con escursione in barca sul Bacchiglione
Lezione–Testimonianza ed accompagnamento
Stage sul campo
Visita all’area del Piano Integrato Campalto.

Venerdi 19 maggio revisione intermedia.

Venerdi 9 giugno 2006 Workshop Conclusivo obbligatorio e CFU
“Progettare le acque” con presentazione di position paper e organizzazione di gruppi di lavoro sui temi di progetto.

Stage
A conclusione del corso alcuni partecipanti potranno effettuare su richiesta stage di formazione ed orientamento presso Enti Locali, Società di consulenza o studi professionali, impegnati nelle tematiche affrontate durante il percorso di formazione, individuati preventivamente e concordati con i responsabili del corso.

Ammissione
Possono iscriversi al corso:

  • i laureati in possesso almeno di laurea triennale e/o laurea specialistica, o di laurea conseguita secondo gli ordinamenti previgenti il D.M. 509/99 conseguita in Italia, o di equivalente titolo europeo.
  • i candidati con almeno tre anni di attività professionale in Enti Pubblici, imprese ad economia sociale, Organizzazioni della Società Civile in qualità di Uditori e fino ad un massimo di cinque.

Sono ammessi, inoltre, a titolo gratuito e oltre il numero minimo previsto per l’attivazione, fino ad un massimo di 5 studenti laureandi Iuav, che intendano sviluppare tesi di laurea sui temi della gestione integrata del ciclo delle acque.

Le candidature pervenute saranno esaminate da una Commissione specifica in funzione dei requisiti richiesti. Le modalità di ammissione verranno regolamentate nell’apposito bando.

Ulteriori riferimenti sono disponibili al link http://www.iuav.edu/dp/formazione/corsi/0506/IUAquaV0506.html

per informazioni:
Barbara Gailli
Emanuele Martino

[email protected]
t. 041 257 2168 – 2155
f. 041 524 0403

Copyright © - Riproduzione riservata
Progettare le acque  Architetto.info