Triennale di Milano, ecco il bando per l'Urban Center | Architetto.info

Triennale di Milano, ecco il bando per l’Urban Center

All'ingresso del Palazzo dell'Arte sarà realizzata la nuova struttura: il bando scade l'11 giugno e prevede premialità per i progettisti under 40

Skyline di Milano, Città in continuo divenire
Skyline di Milano, Città in continuo divenire
image_pdf

Tempi strettissimi per inviare la candidatura per la realizzazione del nuovo Urban Center di Milano, che lascerà la Galleria Vittorio Emanuele per essere trasferito negli spazi della Triennale, all’ingresso del Palazzo dell’Arte. Il bando scade l’11 giugno 2018 alle ore 12.00 ed è stato redatto in collaborazione con l’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Milano: per la realizzazione dell’Urban Center, che dovrà svilupparsi su 130 metri quadri e comprendere aree espositive e uffici, c’è un budget di 145 mila euro.

Perché un nuovo Urban Center a Milano

La decisione di realizzare la nuova sede dell’Urban Center all’interno del Palazzo dell’Arte è stata annunciata da Giuseppe Sala, Sindaco di Milano, Pierfrancesco Maran, Assessore a Urbanistica, Verde e Agricoltura del Comune di Milano, e Stefano Boeri, Presidente della Triennale di Milano, in occasione del primo appuntamento del ciclo di incontri Milano 2030 , organizzato dal Comune di Milano alla Triennale. L’Urban Center, attualmente situato nella Galleria Vittorio Emanuele, è un centro multimediale per l’informazione e la partecipazione sui progetti di sviluppo del territorio.
La collocazione dell’Urban Center all’interno della Triennale di Milano – ha affermato Stefano Boeri – rappresenta una grande opportunità per creare un centro di documentazione e ricerca su Milano e sul futuro delle città del mondo. Storicamente la Triennale ha partecipato ad alcune delle più interessanti sperimentazioni urbane, e anche oggi vuole portare avanti la riflessione su questi temi, rafforzando il legame con il territorio e con la cittadinanza. L’Urban Center sarà uno spazio inclusivo, di narrazione e progettazione sulla città, capace di offrire momenti di dialogo e confronto per le comunità locali, i professionisti e le aziende.”

Cercasi architetti under 40 per il nuovo Urban Center

La manifestazione di interesse per l’Urban Center prevede da parte della Triennale la valutazione dei curricula e dei portfolio pervenuti entro l’11 giugno. Ai cinque professionisti prescelti sarà richiesto di formulare un’offerta per l’affidamento dell’incarico di progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva, o anche solo preliminare, per la realizzazione dell’Urban Center. Possono presentare manifestazione d’interesse per la progettazione dell’Urban Center architetti singoli o associati, regolarmente iscritti all’Ordine professionale alla sezione A – settore Architettura, anche nelle forme previste dall’art.46, D.L.vo n.50/2016 (quali associazioni tra professionisti, società tra professionisti, consorzi, GEIE, raggruppamenti temporanei fra i ridetti soggetti, consorzi stabili di società tra professionisti).

Per candidarsi bisogna inviare alla mail [email protected] il proprio curriculum vitae e un portfolio inerente il tema progettuale per un massimo di 3 progetti, con indicazione di metratura di intervento e relativi costi, in formato digitale con estensione .pdf. Gli allegati non dovranno superare i 10 MB totali.
La domanda dovrà avere nell’oggetto la dicitura Autocandidatura progetto Urban Center ed essere sottoscritta:
– a cura del singolo professionista;
– nel caso di professionista associato, nelle forme di cui all’art. 46, comma 1, del D.Lvo 50/2016 e s.m.i., dal legale rappresentante o professionista appositamente a ciò delegato.

La scelta dei cinque candidati

La Fondazione La Triennale di Milano – si legge nel bando – procederà, a proprio insindacabile giudizio, ad invitare, in un numero minimo di 5 professionisti, i soggetti selezionati sulla base di una valutazione comparativa dei curricula e dei portfolio, esaminati con particolare riferimento:

  • per quanto concerne il curriculum vitae, al carattere della multidisciplinarietà della relativa formazione e/o attività rappresentate, attribuendo un elemento valutativo premiante all’essere un professionista under 40 e/o, in caso di abilitazione del professionista (o di alcuni dei professionisti facenti parte delle forme associative di cui all’art.46, co. 1, D.L.vo n.50/2016), all’esercizio della professione da meno di dieci anni rispetto alla data di pubblicazione del presente avviso, secondo le norme dello Stato di riferimento;
  • per quanto concerne il portfolio, ai caratteri dell’originalità e della qualità architettonica dei progetti presentati riferibili a prestazioni simili a quella in oggetto, in particolare sotto il profilo della metratura dell’intervento e della sua configurazione tipologica.

Il cronoprogramma per l’affidamento del progetto del nuovo Urban Center di Milano è stato così definito:

  • 11 giugno 2018 – termine raccolta dei curricula e dei portfolio;
  • 18 giugno 2018 – pubblicazione sul sito della Triennale dei nomi dei 5 professionisti che saranno incaricati di presentare il progetto di fattibilità tecnica ed economica;
  • 22 luglio 2018 – termine per la presentazione dei progetti di fattibilità tecnica ed economica;
  • 30 luglio 2018 – proclamazione del progetto vincitore;
  • settembre 2018 – inizio dei lavori di realizzazione della nuova sede dell’Urban Center.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Triennale di Milano, ecco il bando per l’Urban Center Architetto.info