Progettare con il legno: Eurocodici e NTC 2008 per i calcoli strutturali | Architetto.info

Progettare con il legno: Eurocodici e NTC 2008 per i calcoli strutturali

wpid-18749_legnook.jpg
image_pdf

Manca poco alla data di apertura del Saie 2013, la fiera bolognese dedicata all’edilizia, all’architettura e alle innovazioni nel settore delle costruzioni. Wolters Kluwer Italia sarà presente quest’anno in collaborazione con Logical Soft nella Piazza della Normotecnica, un’area di 800mq  nel Padiglione 33, dove si svolgeranno incontri tecnici e esercitazioni pratiche di grande interesse per i professionisti.

 

Ad ogni argomento sarà dedicata un’ora durante la quale gli esperti del settore potranno affrontare i diversi temi selezionati apportando esempi pratici, questa la formula degli incontri che forniranno anche occasioni di formazione per affinare le proprie competenze e porre domande ai relatori.

 

Nella Piazza della Normotecnica, al Padiglione 33 (stand C16/E30), durante i quattro giorni fieristici, saranno presenti esperti da poter consultare e con cui dialogare “in diretta” su casi e novità normative inerenti la professione tecnica: appalti, certificazione energetica, CTU e perizie, immobili e condominio, procedure in edilizia, riqualificazione energetica e incentivi, strutture e calcoli.

 

Per consultare il programma completo degli eventi che si svolgeranno nella Piazza della Normotecnica, clicca qui. Iscrivendoti ad almeno uno degli eventi riceverai il biglietto per l’ingresso al Saie.

 

E’ previsto per il 19 ottobre alle ore 15 il seminario “Progettare in piccolo. Dimensionamento e verifica di singoli elementi strutturali”, con l’ingegner Graziella Campagna di Logical Soft come relatore e con l’intervento dell’Ingegner Antonio Cirillo. L’esercitazione ha come obiettivo analizzare  alcuni esempi di calcolo di elementi in cemento armato, legno e acciaio secondo quanto richiesto dalla normativa per un corretto dimensionamento agli stati limite. Tutta l’esercitazione viene svolta con il software TRAVILOG TITANIUM 3. La base di partenza sono le Norme Tecniche per le Costruzioni 2008, che impongono ai progettisti di eseguire l’analisi tridimensionale per qualunque struttura ed in ogni comune d’Italia. Tuttavia la progettazione per gli edifici nuovi ed esistenti richiede nella pratica professionale di eseguire calcoli di dimensionamento e verifiche localizzate su singoli elementi strutturali come travi, pilastri travi di fondazione, muri di sostegno, plinti.

Qui di seguito è possibile leggere il contributo sulla progettazione e costruzione in legno degli ingegneri Sara Frumento e Antonio Cirillo, il quale ha pubblicato diversi volumi per Wolters Kluwer Italia, fra cui il manuale “Legno, Criteri di calcolo e aspetti organizzativi”, disponibile dal 7 ottobre 2013.

 

Progettare e costruire con il legno

Eurocodici e NTC 2008 per i calcoli strutturali

 

 

Le Norme Tecniche delle Costruzioni (NTC 2008) offrono in un unico testo i princìpi di progettazione da seguire per ciascun materiale costruttivo: le NTC ricalcano l’impostazione del testo normativo europeo di riferimento, ovvero la struttura degli eurocodici (EC). La norma europea di riferimento, EN 1995-1-1 (pubblicata dall’UNI in Italia) è di febbraio 2005.

La compresenza tra le NTC08 e gli Eurocodici non deve creare confusione: le NTC hanno carattere di norma nazionale e quindi cogente; gli EC sono testi europei per la progettazione strutturale e si allineano alle norme nazionali vigenti consentendo al professionista l’utilizzo di criteri di calcolo comuni e adottabili anche all’estero. All’interno degli EC vi sono parti riquadrate, che corrispondono a valori o ad assunzioni da fare a seconda della nazione di appartenenza: per questo motivo vengono redatte le cd. Appendici Nazionali, che insieme agli EC costituiscono indicazioni di comprovata validità e forniscono il sistematico supporto applicativo alle NTC08.

Il legno è un materiale da costruzione che ha un riferimento normativo molto recente. Il testo di riferimento europeo è l’Eurocodice 5 (EC5), dedicato alle opere in legno strutturale e articolato in tre parti: Regole generali – Regole comuni e regole per gli edifici (Parte 1-1); Regole generali – Progettazione strutturale contro l’incendio (Parte 1-2); Ponti in legno (Parte 2).

Le NTC sono il primo tentativo da parte del legislatore di regolare la progettazione delle strutture lignee: l’approfondimento del tema, non sempre esaustivo, ha richiesto un documento chiarificatore (CNR DT 206/2007 “Istruzioni per la progettazione, l’esecuzione ed il controllo di strutture in legno”), che approfondisce e illustra i concetti progettuali delle NTC.

Le NTC (insieme alla circolare esplicativa 617/2009 e alle istruzioni CNR DT 206/2007) ricalcano lo schema dell’EC5: in particolare la circolare conferma che gli EC pubblicati dal CEN costituiscono un importante riferimento. Elementi innovativi delle NTC sono la distinzione tra struttura nuova ed esistente e la presenza o meno del terremoto tra le azioni che incidono sull’opera. Il par. 4.4 è il punto di riferimento per gli edifici in legno di nuova progettazione (definizione della valutazione della sicurezza, sia della struttura nel suo complesso sia del componente strutturale). Il cap. 11 infine fornisce i metodi di controllo da applicare ai materiali strutturali (con richiami alle norme UNI EN).

Copyright © - Riproduzione riservata
Progettare con il legno: Eurocodici e NTC 2008 per i calcoli strutturali Architetto.info