A101: la stecca residenziale dal modulo esagonale | Architetto.info

A101: la stecca residenziale dal modulo esagonale

wpid-7960_home.jpg
image_pdf

Gli architetti portoghesi dello studio AWAKE hanno proposto un’affascinante progetto per il concorso A101 per un blocco urbano per la città di Mosca, in Russia. Il concetto si basa su un sistema modulare che applicato su un lotto di alta densità urbana permette comunque a ogni unità residenziale il doppio affaccio per una inaspettata illuminazione naturale.

Il progetto si sviluppa su un lotto delle dimensioni di 125 x 75 metri. Obiettivo del concorso è quello di promuovere l’idea del compatto blocco urbano, soluzione residenziale delle più efficaci, con possibilità di rinnovo e adeguamento alle esigenze più moderne, come in questo caso. Dovendo poi soddisfare un’elevata occupazione territoriale e dovendo adeguarsi al contesto circostante, quello della “stecca” rimane uno standard del tessuto urbano di facile comprensione e di grande abitabilità.

Il segno planimetrico occupa l’intero blocco rettangolare del lotto creando una corte interna ad esclusivo uso privato; l’edificio si rapporta direttamente con lo spazio pubblico attraverso la propria altezza uniforme, anche se prevale l’attenzione agli spazi interni più intimi e pienamente dedicati agli abitanti del complesso. L’interno del blocco è dotato di appositi spazi per le attività ricreative e di svago finalizzate al rafforzamento delle esperienze sociali e dello spazio comuni.

Il modello adottato per il progetto è il risultato di un sistema composto da elementi separati che possono connettersi tra loro mantenendo sempre rapporti di proporzioni complessive. Il vantaggio del modulo è che è possibile combinare le unità, aumentando o diminuendo il “materiale”, senza danneggiare l’insieme. Le tipologie adottate per le residenze variano da un appartamento con una camera da letto a un appartamento di quattro camere da letto. Questo unendo o separando il modulo che in prospetto restituisce una facciata il più possibile uniforme e, non da ultimo, lasciando penetrare molta luce grazie al doppio affaccio e grazie al trattamento delle superfici verticali assai vetrate.

Ogni cellula contiene due piani indipendenti che variano in altezza. A sua volta, ogni piano si risolve un alloggio modulare. Ogni stanza è illuminata da luce naturale da due fronti diversi che a seconda della loro posizione può essere nord-sud o est-ovest, e che costituiscono parte integrante della facciata dinamica ritmica ma scontinua nella sua compattezza.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
A101: la stecca residenziale dal modulo esagonale Architetto.info