Ampliamenti edilizi: la casa a Borgiallo di deamicisarchitetti | Architetto.info

Ampliamenti edilizi: la casa a Borgiallo di deamicisarchitetti

Pietra di Luserna, cotto e legno di larice caratterizzano l'intervento di ampliamento su un edificio rurale realizzato dallo studio deamicisarchitetti per un committente privato sui colli torinesi

Fotografie: Luigi Bartoli, Gabriele Leo
Fotografie: Luigi Bartoli, Gabriele Leo
image_pdf

Lo studio deamicisarchitetti ha ultimato un progetto di nuova costruzione di una casa “di mezza montagna”, un intervento realizzato in un sito nel suggestivo contesto delle colline di Borgiallo in Piemonte, a ridosso di un bosco di castagni. L’intervento dello studio milanese si è concentrato su un singolo tassello centrale di una particolare tipologia edilizia a cortina adagiata lungo la linea di massima pendenza del terreno.

Pur rispettando i vincoli paesaggistici imposti, finalizzati a mantenere l’equilibrio con l’ambiente naturale circostante, il progetto propone decisamente un nuovo tipo di scenario all’interno del complesso distinguendosi per due lati tanto diversi quanto equilibrati e continui tra loro. Il lato nord, sul retro, si presenta chiuso e ricoperto in pietra di Luserna a protezione dall’esposizione dei venti.

Dalla parte opposta, sul fronte sud una facciata in legno di larice fa da contrasto alla fredda pietra del lato nord, spiccando tra i pilastri di calce bianca tipici di questa tipologia di case a schiera.

Questo particolare lato in legno è stato progettato in modo da richiamare le tipiche costruzioni dei paesaggi della valle svizzera dell’Engadina, sottolineando ancora una volta la capacità dello studio deamicisarchitetti di contaminare idee e lessici provenienti da luoghi e contesti diversi.

Fotografie: Luigi Bartoli, Gabriele Leo

Fotografie: Luigi Bartoli, Gabriele Leo

Nella parte più alta della facciata si trova la camera da letto che domina, grazie alla sua posizione, un suggestivo panorama della pianura sottostante, mentre all’interno spazi a tripla altezza, illuminati da grandi finestre allungate fino al tetto, consentono di ampliare la spazialità di un volume relativamente piccolo.

Un foro fa da ponte tra i due fronti della casa mettendo in comunicazione il grande prato con il bosco e ospita al suo interno una scalinata coperta, ma aperta allo stesso tempo, che funge da punto di raccordo fra gli spazi e da snodo per il sistema degli ingressi.

L’utilizzo non convenzionale di materiali tipici del luogo, come la pietra di Luserna per la facciata sul lato nord e il cotto e il legno di larice per il lato sud, rende la Casa di Mezza Montagna un elemento riconoscibile in un contesto paesaggistico molto uniforme: una nuova sintesi di elementi mutuati da lessici diversi.

Progetti dello stesso studio: Il recupero di Borgo Merlassino

Crediti
Luogo: Borgiallo, Torino
Anno: 2011-2014
Committente: Privato
Progettista: deamicisarchitetti
Tipologia: Residenziale
Superficie: Mq. 180
Fotografie: Luigi Bartoli, Gabriele Leo

Building contractor Benedetto F. Costruzioni

Wood windows and facade Pozzi Albino
Windows Velux
Concrete resin floor Lion’s Technology
Bathroom Fixture Ceramica Flaminia
Lighting Catellani&Smith

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Ampliamenti edilizi: la casa a Borgiallo di deamicisarchitetti Architetto.info