Apringe: le casse dei professionisti lanciano uno ‘sblocca-cantieri' privato | Architetto.info

Apringe: le casse dei professionisti lanciano uno ‘sblocca-cantieri’ privato

wpid-2900_Massa.jpg
image_pdf

Uno “sblocca-cantieri” privato ispirato alle migliori esperienze internazionali che inverta il paradigma pre-crisi ponendo la finanza al servizio dell’industria. Ecco in breve la carta d’identità di Arpinge Spa, nuova società di investimento in infrastrutture e immobiliare che opera nella logica del project financing. Non un semplice fondo immobiliare, infrastrutturale o strategico, ma una società per azioni, che a pochi giorni dallo Sblocca-Italia e dopo i primi mesi di lavoro ‘in sordina’, Aesce allo scoperto presentando pubblicamente i propri obiettivi, le prime opportunità di investimento individuate e le indicazioni utili a favorire l’investimento privato nei propri settori di interesse.

Dopo l’iniziale fase di start-up, Arpinge ha concentrato l’attenzione su iniziative bloccate dalla crisi o dalla scarsità di capitali per lo sviluppo, senza tralasciare opportunità connesse alla valorizzazione e privatizzazione di beni pubblici. Nei primi 8 mesi dell’anno ha così individuato oltre 100 progetti di cui circa il 40% cantierabile tra il 2014-2015, con un investimento potenziale diretto di oltre 100 milioni di euro e complessivo di oltre 300 milioni. Un contributo indiretto alla crescita dell’intero Paese, stimabile – in base ai parametri di contabilità nazionale – in circa 1 miliardo di Pil aggiuntivo.

Costituita dalle casse di previdenza delle professioni tecnichegeometri (Cipag), periti industriali (Eppi), ingegneri e architetti (Inarcassa) – e guidata dall’amministratore delegato Federico Merola, Arpinge è aperta ad altri investitori istituzionali e previdenziali che ne condividessero obiettivi e valori.

Copyright © - Riproduzione riservata
Apringe: le casse dei professionisti lanciano uno ‘sblocca-cantieri’ privato Architetto.info