Architettura alpina: i finalisti di Constructive Alps 2015 | Architetto.info

Architettura alpina: i finalisti di Constructive Alps 2015

Annunciati i progetti selezionati - di cui 5 italiani - per la fase finale del premio internazionale Constructive Alps 2015. La premiazione il 30 ottobre

wpid-26553_AgrarBildungszentrumAltmuenster.jpg
image_pdf

 

È stata resa nota la selezione delle 32 opere in lizza per la terza edizione del premio internazionale Constructive Alps, lanciato a dicembre per individuare il migliore esempio di intervento sull’architettura alpina e/o nuova costruzione in ambito alpino (e la loro committenza) realizzato tra 2010 e 2014.

Il vincitore sarà proclamato il 30 ottobre.

L’edizione 2015 arriva dopo un podio quasi tutto austriaco. Nel 2013 infatti si è aggiudicato la vittoria il Centro di formazione agricola Salzkammergut ad Altmünster, seguito dalla Casa d’abitazione di Katrin e Otto Brugger a Bartholomäberg e dal Centro multifunzionale Rinka a Solčava (Slovenia).

Promosso dalla Confederazione Svizzera e dal Principato del Liechtenstein, Constructive Alps fa del risanamento dell’esistente, ove possibile, della realizzazione di nuove costruzioni sostenibili e dell’utilizzo di materiali locali le sue parole-chiave. E riconosce dietro candidatura approcci progettuali di ampio respiro che, non limitandosi alla scala del singolo edificio, sono stati attenti al contesto e all’intorno in un’ottica integrata che prende in considerazione il senso ampio della sostenibilità, gli aspetti economici ed ecologici ma anche quelli culturali e sociali. Il tutto in attuazione della Convenzione delle Alpi, trattato internazionale tra i paesi alpini e l’Unione europea per la promozione e la tutela, ma anche lo sviluppo di un turismo sempre più compatibile con l’ambiente naturale e antropico, dei territori alpini.

I 32 progetti individuati provengono da tutti i paesi che geograficamente si “dividono” l’arco alpino, con particolare concentrazione in Svizzera (con 12 realizzazioni) e Austria (9), seguite però dalle 5 italiane. 2 sono i selezionati per Francia, Germania e Slovenia, 1 in Liechtenstein.

 

Svizzera

 

 

Casa Belwalder-Gitsch (Zenhäuser/Grengiols)

Casa Türalihus (Valendas)

Locanda am Brunnen (Valendas)

Stalla Madulain (Madulain)

Palestra Brienz Dorf (Brienz)

Pensionato per anziani Bad Säntisblick (Waldstatt)

Riqualificazione dell’ex cementificio Saceba (Morbio Inferiore)

Ristrutturazione e ampliamnento del rifugio Claridenhütte SAC (Linthal)

Ristrutturazione di stalla-fienile (Arolla)

Casa a guadagno diretto solare (Zweisimmen)

Istituto agrario di Mezzana (Coldrerio, nella foto)

 

Liechtenstein

Casa di riposo (Schaan)

 

Germania

 

 

Casa delle montagne (Berchtesgaden, nella foto)

Vivere e lavorare nel deposito della torba (Schechen)

 

Austria

 

 

Illwerke Zentrum Montafon – Izm (Vandans, nella foto)

Ristrutturazione della via Kirchgasse 1 und 3 (Dornbirn-Oberdorf)

Scuola dell’infanzia Muntlix

Scuola dell’infanzia Wallenmahd (Dornbirn)

Casa parrocchiale Krumbach (Krumbach)

2226 (Lustenau)

Edificio amministrativo Wälderversicherung VaG (Andelsbuch)

Università di Innsbruck, Facoltà di scienze tecniche (Innsbruck)

Casa Fink (Sulzberg)

 

Francia

 

 

Refuge de l’Aigle (La Grave, nella foto)

Nove fabbricati rurali (Bonneval sur Arc)

 

Italia

 

© Davide Cornacchini

Ghesc – il villaggio laboratorio (Montecrestese, Verbano-Cusio-Ossola)

Risanamento Contrada Beltramelli (Villa di Tirano, Sondrio)

Casa Riga (Comano Terme, Trento, nella foto)

Prà della Casa (Madonna di Campiglio)

Casa residenziale Pölt (Mongulefo Tesido, Bolzano)

 

Slovenia

 

 

Youth hostel Punkl, Maruša Zorec (Ravne na Koroškem, nella foto)

Planina, edificio residenziale e cinque stalle (Tolmin)

 

Il primi tre classificati, individuati da una giuria di esperti, si divideranno un premio complessivo di 50.000 euro. I progetti selezionati saranno inseriti all’interno di una mostra itinerante che si sposterà fra le Alpi e verranno presentati dalla rivista svizzera “Hochparterre”.

 

 

 

 

 

 

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Architettura alpina: i finalisti di Constructive Alps 2015 Architetto.info