Architettura alpina: l’utilizzo del legno naturale secondo Kengo Kuma | Architetto.info

Architettura alpina: l’utilizzo del legno naturale secondo Kengo Kuma

L’architetto giapponese Kengo Kuma ha progettato un edificio in legno per la società francese Blu Ice utilizzando assi in legno naturale non trattato

La nuova sede della Blu Ice nel contesto delle Alpi francesi © Michel Denancé
La nuova sede della Blu Ice nel contesto delle Alpi francesi © Michel Denancé
image_pdf

Con estrema semplicità costruttiva, lo studio giapponese Kengo Kuma & Associates ha progettato un esempio di architettura alpina, un edificio in legno che siede in maniera molto naturale nel paesaggio di montagna delle Alpi francesi. Situata ai piedi di una delle cime del Monte Bianco, nel piccolo villaggio di Les Houches (vicino a Chamonix), questa architettura sembra essere sempre appartenuta a quel luogo poiché appare come un volume che cresce e si sviluppa dal terreno. La sua forza risiede nell’utilizzo di assi in legno grezzo che evocano l’aspetto naturale di una foresta, applicate come rivestimento per le facciate e per il tetto inclinato. L’edificio rappresenta la nuova sede della società francese Blu Ice, specializzata nella progettazione e produzione di attrezzature per l’arrampicata e l’alpinismo, e offre una serie di spazi flessibili e polivalenti ideali per un incubatore d’impresa. Su una superficie di circa 2.500 mq distribuita su due piani, vi sono infatti spazi dedicati ad uffici, showroom e sale meeting ma anche laboratori di ricerca e atelier di prototipazione per l’analisi e il controllo dei prodotti, investendo in questo modo in una strategia di sinergia tra le parti.

KengoKuma_2

L’edificio si caratterizza per l’utilizzo di assi verticali in legno grezzo e per le diverse inclinazioni della copertura © Kengo Kuma & Associates

Seguendo la naturale pendenza del terreno, l’edificio si integra nel suo contesto con una struttura in legno dotata di un tetto inclinato in grado di gestire la notevole quantità di neve che cade nella stagione invernale. Anche la copertura segue l’andamento del terreno con diverse inclinazioni ed è caratterizzata da strisce di lucernari alternate con assi in legno di quercia naturale. Al centro del tetto è inoltre posizionata una terrazza che offre una vista panoramica sulle catene montuose circostanti e sulla pista da sci situata proprio accanto all’edificio. Le stesse tavole in legno grezzo fungono anche da rivestimento per le facciate creando un ritmo irregolare; esse si mostrano nel loro aspetto più rustico, come pezzi di corteccia che non hanno subito nessun trattamento in modo da esaltare la texture rugosa del legno di quercia.

KengoKuma_3

Un dettaglio delle assi verticali in legno naturale che evocano l’aspetto rugoso della corteccia © Michel Denancé

KengoKuma_4

I lucernari della copertura, disposti a strisce, portano agli ambienti interni un grande apporto di luce naturale © Beatrice Cafieri

L’ingresso principale avviene da nord, lungo una facciata vetrata protetta da uno sbalzo evidente della copertura che poggia su una serie di supporti metallici, parzialmente nascosti dalla corteccia con assi alte 10-12 metri. Il grande atrio a tutta altezza, accessibile sia da nord che da sud, si apre verso il passaggio alpino e conduce verso spazi di lavoro luminosi e flessibili, adatti a qualsiasi attività. Le altezze generose degli ambienti interni garantiscono un grande apporto di luce naturale e una vista incantevole della valle di Chamonix. Legno, vetro e metallo sono i materiali predominanti degli interni cui fa da sfondo la struttura del tetto lasciata a vista.

Leggi anche: “Kengo Kuma racconta Van Gogh

Scheda del progetto
Progettisti: Kengo Kuma & Associates
Localizzazione: Route du Nant Jorland, 74310 Les Houches, Francia
Dimensioni: 2.500 mq
Realizzazione: 2016
Committente: Ice Blu
Direttori del progetto: Matthieu Wotling, Chizuko Kawarada
Responsabile del progetto: Silvia Fernandez
Direzione lavori: Top Frederic Reinert
Strutture in cemento e ingegneria meccanica: Egis Grand Est
Strutture in legno: Barthes
Facciate: Arco
Acustica: Acoustb

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Architettura alpina: l’utilizzo del legno naturale secondo Kengo Kuma Architetto.info