Architettura islamica: il Museo Makkah progettato da architetti europei | Architetto.info

Architettura islamica: il Museo Makkah progettato da architetti europei

Lo studio londinese Mossessian Architecture e Studio Adeline Rispal di Parigi sono i progettisti del futuro museo a La Mecca dedicato alla storia e alla fede islamica

© Studio Adeline Rispal
© Studio Adeline Rispal
image_pdf

Mossessian Architetture e Studio Adeline Rispal sono stati proclamati vincitori di un concorso a inviti per la progettazione di un nuovo museo a La Mecca dedicato alla storia e alla fede islamica. Si tratta di due studi europei che hanno dato vita a una collaborazione vincente, proponendo un design creativo che offre una reinterpretazione contemporanea degli stilemi dell’architettura classica islamica, combinando il background culturale con la tecnologia moderna. Mossessian Architecture è uno studio londinese fondato dal noto architetto armeno-francese Michael Mossessian; Studio Adeline Rispal ha invece sede a Parigi ed è specializzato in architettura e allestimento museale. Non è una prassi così convenzionale che studi europei si aggiudichino il primo premio di un concorso promosso da una società culturale dell’Arabia Saudita, Samaya Holdings.

MuseoMakkah_1

Il futuro museo a La Mecca © Mossessian Architecture

Il progetto del museo, denominato ufficialmente Makkah Museum (Makkah è il nome arabo di Mecca), ruota attorno ad un elemento centrale che rappresenta il cuore dell’edificio e dell’esposizione. Un vuoto elicoidale circondato da una rampa continua occupa il nucleo dell’edificio nel ricordo di un minareto virtuale: il percorso ascendente del museo avvicina infatti i musulmani alla fede e alla preghiera passando attraverso le esposizioni che creano un unicum spaziale con la rampa.

La scenografia della mostra è posta al centro del progetto. Studio Adeline Rispal ha infatti sviluppato il concetto di ‘vuoto a forma di minareto’ reinterpretando l’architettura iconica classica con una spirale circolare e ascendente che simboleggia il viaggio spirituale della comunità islamica. Mossessian Architecture ha messo a punto la distribuzione interna con un doppio sistema per la salita e la discesa: la rampa continua, integrata con le gallerie espositive, è destinata esclusivamente alla salita mentre una scala circolare concentrica serve la discesa, affiancata da libri del Corano che trasformano l’ambiente in una moschea virtuale. Mostre e filmati panoramici sulla vita di Maometto sono installati lungo il percorso fino a quando non si raggiunge il giardino pensile sul tetto, progettato con una serie di aiuole verdi geometriche climaticamente controllate per accogliere i visitatori anche nel calore estremo delle estati dell’Arabia Saudita. Osservando la struttura dal basso è invece possibile leggere i 99 nomi di Allah incisi nella parte inferiore della rampa; uno spazio espositivo al centro è infatti dedicato a questa installazione circolare nel vuoto elicoidale.

MuseoMakkah_2

Sezione; la rampa elicoidale è il nucleo dell’edificio © Mossessian Architecture

MuseoMakkah_3

La rampa elicoidale che sale verso l’alto è affiancata da una scala per la discesa con libri virtuali del Corano © Studio Adeline Rispal

Il nuovo museo sarà costruito a soli 7 km dalla Grande Moschea della città, il luogo più sacro al mondo per i musulmani, e sarà la prima istituzione culturale volta ad arricchire la visita a La Mecca dei milioni di islamici fedeli. Il Makkah Museum comprenderà quindi 5.600 mq di spazio espositivo permanente e temporaneo, una moschea virtuale, un auditorium, un bookshop, uno spazio didattico, un giardino pensile e un ristorante, nonché un cortile d’accesso esterno. Le facciate esterne identificano un volume compatto realizzato con pietre provenienti da tutti i paesi in cui è praticata la religione islamica, creando una texture traforata; la roccia di Hijaz, scavata dalle montagne locali di La Mecca, è invece utilizzata per gli interni.

Video illustrativo del percorso museale all’interno del Makkah Museum

Scheda del progetto
Progettisti: Mossessian Architecture
Exhibition architecture: Studio Adeline Rispal
Landscape design: Aecom
Multimedia design: Alain Dupuy
Patrimonio culturale: Aylin Orbasli
Calligrafia: Ali Sarmadi
Ingegneria: Aecom (ingegneria strutturale, civile, meccanica, elettrica, idraulica, antincendio e trasporto)
Illuminazione: Aecom

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Architettura islamica: il Museo Makkah progettato da architetti europei Architetto.info