Bjarke Ingels progetta il nuovo stadio di football per i Washington Redskins | Architetto.info

Bjarke Ingels progetta il nuovo stadio di football per i Washington Redskins

Presentato a Washington il primo stadio di BIG, una struttura da 60.000 posti racchiusa da una maglia metallica dorata con museo, aree per il tempo libero e un anfiteatro aperto multifunzione

principale_big-redskins-stadium
image_pdf

Bjarke Ingels negli Stati Uniti è sempre più sulla cresta dell’onda (in questo caso anche letteralmente): progettista, insieme a Thomas Heatherwick, del nuovo campus di Google in California, del Serpentine Pavilion 2016, del VIA 57WEST a New York e del masterplan dello Smithsonian Institution a Washington, sempre nella capitale statunitense è stato infatti incaricato da Dan Snyder di progettare il nuovo stadio della locale squadra di football, i Redskins.

Con questo incarico, il primo di questa tipologia anche per l’ambizioso studio danese sempre più gettonato e di moda, anche BIG si unisce così a firme di fama mondiale che, solo per fare alcuni dei nomi più recenti, comprendono Zaha Hadid, decisamente poco fortunata sia per il ridicolizzato stadio Al Wakrah per i mondiali di calcio 2022 in Qatar che per le tristi vicende dello stadio olimpico di Tokyo 2020 che verrà invece realizzato da Kengo Kuma, e i giapponesi di Nikken Sekkei, freschi vincitori del revamp del Camp Nou di Barcellona.

Primo stadio per lo studio, il concept elaborato dal progettista che in Europa è stato anche incaricato della realizzazione del sedicesimo Serpentine Pavillion, andrà a sostituire l’attuale criticato campo da gioco dei Redskins, il FedExField realizzato a fine anni novanta a Landover su progetto di HOK sports, anche se ancora non è stata definita un’area precisa (si pensa comunque di costruirlo nei dintorni di Washington). Imposta un’aperta e plastica struttura multifunzione da 60.000 posti avvolta da un involucro metallico dorato, leggero e trasparente.

interno_big_redskins

All’interno, oltre agli spogliatoi, al campo da gioco principale e le strutture al loro servizio, sono previsti anche la presenza di un museo dedicato alla storia della squadra, che dovrebbe occupare circa 4.000 mq, e 9.000 mq tra palestre, spazi per gli atleti e uffici nell’ottica che la struttura diventi un vero e proprio campus con la sede della società.

La proposta di BIG rende evidente le possibilità (ma sottolinea anche le necessità) di utilizzo di una struttura le cui problematiche gestionali sono comuni a tutti gli stadi privati, che siano per il football o per il calcio. All’interno e all’esterno prevede infatti la creazione di una molteplicità di aree utilizzabili in modalità e momenti differenti, tra cui un fossato che, correndo attorno allo stadio e riempito di acqua, potrà essere utilizzato per fare surf, con percorsi per i kayak o, in inverno, per il pattinaggio su ghiaccio, con l’accesso che avverrà attraverso ponti che a intervalli regolari collegano le due sponde.

pattinaggio_big_redskins

L’ipotesi di progetto prevede anche di dotare la struttura di quattro campi regolamentari per gli allenamenti e inserire l’edificio all’interno di un anfiteatro artificiale che, convergente verso lo stadio, realizzerà un parcheggio interrato da 25.000 posti il cui spazio superiore sarà utilizzato per eventi e tempo libero e sarà in grado di accogliere fino a 100.000 persone.

Dal punto di vista formale, il profilo del nuovo stadio si genera partendo dalla voluta equidistanza dal centro del campo dell’ultima fila di posti. Questo assunto imposta una struttura che, allargandosi e alzandosi sui lati lunghi, disegna un profilo superiore ondulato sulla sommità del quale sono posizionate terrazze solarium collegate a percorsi pedonali inclinati che si appoggiano a strutture esterne chiuse da una rete metallica dorata calata come un velo dall’estremità superiore, curvata e modulata per evidenziare la posizione degli ingressi.

modello_big_redskins

involucro_big_redskins

Copyright © - Riproduzione riservata
Bjarke Ingels progetta il nuovo stadio di football per i Washington Redskins Architetto.info