Milano Design Week 2018, l | Architetto.info

Dalla Biennale di Venezia al Fuorisalone con TAMassociati

A Milano in piazza Castello dal 17 al 22 aprile il risultato del crowdfunding dedicato all'architettura sostenibile: moduli abitativi capaci di realizzare vera riqualificazione urbana

Articolo 10_catalogo_9-5-TRACE
image_pdf

Lo studio TAMassociati, da sempre promotore di progetti e iniziative rivolte al benessere della comunità, all’inclusione sociale, alla sostenibilità ambientale, all’istruzione e alla salute, presenta Articolo 10, il primo risultato tangibile del crowdfunding per i disagi delle periferie lanciato nel 2016 in occasione della XV Mostra Internazionale di Architettura di Venezia, all’interno della quale TAMassociati aveva curato il Padiglione Italia e la mostra Taking Care – progettare per il bene comune.
Infatti, Taking Care, a detta degli stessi curatori, “era un progetto che, nato nel Padiglione Italia, per la prima volta avrebbe avuto un futuro concreto al di fuori della mostra in Biennale. A oggi, con l’aiuto dei sostenitori, possiamo dire di avercela fatta”.

Già quindi presentato in Biennale, Articolo 10, un dispositivo mobile sanitario progettato da Matilde Cassani sotto il coordinamento di TAMassociati, e gestito da Emergency Ong Onlus, sarà esposto a piazza Castello a Milano durante la Design Week, dal 17 al 22 aprile, nell’ambito dell’evento INHABITS organizzato da DDN – Design Diffusion News.

Articolo 10_catalogo_9-5-TRACE

 

Architettura sociale e responsabile: 115000 euro raccolti attraverso il crowdfunding per le periferie

TAMassociati, il cui motto è ormai ‘Taking care in Architecture’ – che rivela una precisa visione dell’architettura come strumento al servizio del sociale – ha fondato, in concomitanza alla Biennale di Venezia del 2016, la piattaforma PeriferieInAzione.it, dedita a raccogliere fondi per combattere le problematiche delle aree periferiche tramite un crowdfunding civico.
Abbastanza notevole il successo dell’iniziativa: 115000 euro raccolti grazie alla generosità di molte persone, per la realizzazione di cinque architetture mobili, ‘on the road’ – un ambulatorio, una biblioteca, un polo antimafia, un centro multi-sport, un’unità di monitoraggio ambientale – volte a offrire un aiuto, un supporto alle popolazioni periferiche, troppo spesso vittime di disagi sociali, culturali ed economici, critica conseguenza di una cattiva amministrazione politica delle aree suburbane, congiunta ad una progettazione architettonica e urbanistica carente di attenzioni nei riguardi dell’esigenze dei cittadini. Al contrario, è indispensabile ripartire dalle strade, dalla gente, e proporre soluzioni che spostino i riflettori sulle problematiche della comunità.

Da tale assunto è nato il progetto PeriferieInAzione.it di TAMassociati, i cui fondi consentiranno ad Articolo 10, l’ ‘Health Box’, di portare assistenza sanitaria di base in questi spazi dimenticati, allo ‘Sport Box’, di alimentare lo spirito di squadra, il senso di appartenenza, la solidarietà, al ‘Culture Box’, chiamato Biblio Hub, di diffondere la cultura e l’amore per i libri, al ‘Green Box’ di rilevare e valutare la qualità delle condizioni ambientali di un luogo, al ‘Legality Box’ di dichiarare con decisione la lotta alla mafia. Concetti semplici ma essenziali, in cui l’architettura si prende cura della comunità, soprattutto quella ai margini, ascoltandola, sostenendola, incoraggiandola. Per ripercorre meglio il progetto, ecco come venne allestito nel Padiglione Italia nel 2016 alla Biennale di Venezia.

Articolo 10 di Matilde Cassani, tra l’altro sponsorizzato da Arper, è dunque una scommessa iniziata due anni fa che si materializza, un efficace esempio di come, se alla base esistono forza di volontà, intraprendenza e partecipazione, gli obiettivi preposti possono essere raggiunti, toccati con mano, ed elevarsi a simbolo di riscatto sociale.

La struttura si compone di un ambulatorio di base e da una sala d’aspetto esterna ma protetta dal sole. Tende sovrapposte evitano il surriscaldamento dell’Health Box e garantiscono un buon isolamento termico durante la stagione invernale.
Un pallone luminoso si accende durante la notte, per segnalare la presenza del dispositivo anche da lontano.

Il modello della TAMassociati esposto al Fuorisalone 2018

Il modello della TAMassociati esposto al Fuorisalone 2018

Lo Sport Box e il Culture Box saranno i prossimi a essere realizzati. Lo Sport Box è disegnato da NOWA ed è gestito da UISP – Unione Italiana Sport per Tutti – mentre il Culture Box porta la firma di Alterstudio Partners ed è gestito da AIB – Associazione Italiana Biblioteche.  Entrambi i progetti sono coordinati da TAMassociati.

La scelta del nome ‘box’ – scatolo – non è di certo casuale: si tratta di veri e propri contenitori su ruote, che, spostandosi laddove sia necessario, diventano dei catalizzatori per i cittadini, elementi di forza e di rinascita, ‘vagoni’ di felicità, di valori e di diritti – il diritto alla salute, al gioco, all’istruzione, alla cultura – originati da idee creative e dal costo contenuto.

Fuorisalone: Inhabits in piazza Castello a Milano

Sarà la bellezza storico-artistica del Castello Sforzesco a Milano a fare da sfondo ai 10000 mq di INHABITS, una particolare esposizione di house units, moduli abitativi moderni, sostenibili, funzionali e autosufficienti, che insieme definiscono la ‘design city’, la città del futuro. Le house units, così come Articolo 10 di Matilde Cassani, offrono una diversa chiave di lettura del vivere e dell’abitare gli spazi, un abitare versatile, che consuma poca energia, che si nutre di risorse naturali, fatto di materiali leggeri.
Inoltre, il 19 aprile alle 18, ci sarà la presentazione del volume ‘Taking care. Architetture con Emergency’, di edizioni Electa. Non resta che recarsi di persona, dal 17 al 22 aprile, e lasciarsi trasportare dalle nuove stimolanti correnti del mondo dell’architettura.

Sempre in piazza Castello poi, è possibile visitare per gli eventi del Fuorisalone di Milano, l’installazione di Rubner Haus e Ied Torino.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Dalla Biennale di Venezia al Fuorisalone con TAMassociati Architetto.info