Design a misura di bambino: la scuola progettata da Paul Le Quernec a Saint Denis | Architetto.info

Design a misura di bambino: la scuola progettata da Paul Le Quernec a Saint Denis

Il complesso scolastico progettato dall’architetto francese Paul Le Quernec a Saint Denis considera l’impatto del design sullo sviluppo del bambino

Copertina © Paul Le Quernec
Copertina © Paul Le Quernec
image_pdf

Costruito nella città di Saint Denis, in Francia, il complesso scolastico “Niki di Saint Phalle – Petits Cailloux” è un progetto dell’architetto francese Paul Le Quernec, il quale vanta precedenti esperienze nella realizzazione di centri per l’istruzione.

Scuola materna e scuola elementare sono ospitate all’interno di questo edificio, studiato a misura di bambino in ogni suo aspetto: design, distribuzione interna, illuminazione, trattamento delle facciate.
Il complesso si compone infatti di due scuole distinte, concepite con due progetti diversi in relazione alle differenze riscontrate nell’insegnamento. Le Quernec stesso paragona l’istruzione della scuola materna e quella della scuola elementare ai due emisferi del cervello umano, simmetrici ma non identici a causa delle funzioni vitali distinte. Per questo la composizione dell’edificio è apparentemente simmetrica proprio per evidenziare il percorso del bambino, il quale entra nella prima scuola con il pannolino ed esce dall’altra sapendo leggere e scrivere.

La forma dell’edificio paragonabile ad un trifoglio, deriva da un’equa suddivisione dello spazio in sei parti, tre al coperto e tre all’aperto, collegate da un’unica hall centrale. Le tre ali del trifoglio accolgono la scuola materna, la scuola elementare e a una mensa scolastica con centro ricreativo, intervallate dai tre spazi aperti che ricoprono il ruolo di cortile d’ingresso comune, parco giochi della scuola materna e parco giochi della scuola elementare. Da questa suddivisione risulta un ottimo collegamento tra ambienti interni ed esterni con molteplici punti di vista e un orientamento molto intuitivo.

La scuola materna si compone di otto aule definite da sagome arrotondante e da forme circolari dal diverso diametro. Presentano tutte altezze differenti e sono dipinte con le tonalità dell’arancio, un colore che stimola il bambino in età compresa tra i due e i sei anni. Anche i corridoi, caratterizzati da linee morbide incitano al divertimento.

La scuola elementare, distribuita su tre piani, presenta invece forme squadrate e aule rettangolari. Ciascuna delle dieci aule si affaccia verso l’esterno con una parete vetrata ed è dipinta con un colore verde tenue per favorire la concentrazione.

In ogni scuola è presente anche una sala polivalente di 155 mq, circolare con soffitto emisferico per la materna e quadrata con soffitto piramidale per l’elementare. Entrambe si affacciano verso il rispettivo parco giochi (ampio 1.100 mq) e grazie alle ampie vetrate la luce naturale giunge fino ai corridoi interni.

Scuola_2

Le aule della scuola materna hanno forme arrotondate e sono dipinte di arancio © Paul Le Quernec

La hall comune di 100 mq conduce alle singole parti dell’edificio e ospita una scala circolare che conduce ai piani superiori. Lo spazio della hall copre l’intera altezza dell’edificio ed è animato da due sfere sospese nel vuoto che racchiudono all’interno due sale lettura, legate alla biblioteca della materna al piano primo e alla biblioteca della scuola elementare al piano secondo. Si tratta di una dichiarazione da parte dell’architetto francese, il quale ha scelto di posizionare il “libro” nel cuore dell’edificio, sottolineando l’elevazione della conoscenza attraverso la sospensione delle sfere.

Scuola_3

Lo spazio a tutta altezza della hall comune © Paul Le Quernec

Scuola_4

© Paul Le Quernec

Anche la mensa scolastica è suddivisa in due sale da pranzo, ognuna affacciata sul proprio cortile, ma con cucina comune. Al piano primo, in corrispondenza della mensa, è collocato invece il centro ricreativo, anch’esso organizzato in due sale distinte, servite però da un corridoio comune.

L’architettura di Paul Le Quernec mostra quindi un attento uso del colore, unito a forme non convenzionali. Questo si evince soprattutto nella scelta del rivestimento esterno, il quale gioca con le illusioni ottiche, un valore educativo aggiunto per la formazione psico-motoria di ogni bambino.

Seguendo le forme ondulate dell’edificio, il rivestimento in listelli di legno richiama i colori dello spazio interno: ciascun listello è infatti dipinto di arancio nella sua parte inferiore, lasciato grezzo nella faccia anteriore e dipinto di verde nella parte superiore. In questo modo la percezione dell’edificio cambia continuamente; il prospetto principale ad esempio, appare verde quando si entra nella scuola e arancio quando si esce.

Scuola_5

Il rivestimento in listelli di legno gioca con il colore e la percezione © Paul Le Quernec

Scheda del progetto

Progettista: Paul Le Quernec
Ubicazione: 1 Chemin des Petits Cailloux, 93210 Saint-Denis, Francia
Area: 4.800 mq
Realizzazione: completato in agosto 2015
Committente: Città di Saint Denis, Francia
Programma funzionale: complesso scolastico con: scuola materna, scuola elementare, mensa scolastica, centro ricreativo
Costo: 12.000.000 euro

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Design a misura di bambino: la scuola progettata da Paul Le Quernec a Saint Denis Architetto.info