Due sculture come casa | Architetto.info

Due sculture come casa

wpid-9710_home.jpg
image_pdf

Lo studio di architettura ‘L3P architekten’ basato a Regensberg ha appena portato a termine due case unifamiliari staccate, ma nello stesso lotto di terreno. Si tratta di due residenze di campagna a Oberweningen, in Svizzera.

Intento del progetto è esplorare nuovi metodi di definizione volumetrica e spaziale, per cui il progetto è caratterizzato da due forme poligonali che si interfacciano l’una con l’altra attraverso una tavolozza di materiali coerenti, una equilibrata asimmetria, e diverse connessioni visive.

Situate su un lotto inclinato, le forme esagonali sono state concepite in maniera simile al lavoro di una scultura. Gli architetti hanno collaborato con l’artista Thomas Sonderegger per creare un’espressione chiara e distinta delle facciate che sperimentasse diverse finiture dell’acciaio zincato. Il materiale avvolge la struttura fino alla superficie del tetto, dando un aspetto monolitico alle abitazioni.

Collocato tra le due residenze vi è una superficie di acqua che riflette la geometria degli edifici e che facilita la penetrazione di luce solare nello spazio interno. Generose vetrate che vanno da pavimento a soffitto consentono inoltre al progetto un elevato livello di trasparenza pur mantenendo la privacy in prossimità dei punti più vicini dei due edifici.

Il linguaggio geometrico della parte esterna continua all’interno, con camere asimmetriche così come lo spazio di circolazione. Lucernari dalle forme altrettanto spigolose creano atmosfera alle residenze, e forniscono abbondante luce naturale a tutti i livelli.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Due sculture come casa Architetto.info