Edilizia sanitaria, la Lombardia stanzia 230 milioni di euro | Architetto.info

Edilizia sanitaria, la Lombardia stanzia 230 milioni di euro

Annunciato lo stanziamento di 230 milioni di euro, in parte regionali in parte statali, per finanziare interventi di edilizia sanitaria nella Regione Lombardia

ospedali
image_pdf

La Giunta della Regione Lombardia ufficializza lo stanziamento di 230 milioni per finanziare interventi di edilizia sanitaria in tutta la regione. Lo ha annunciato il presidente della Regione, Roberto Maroni, al termine della seduta del 9 maggio 2016.

Le aziende hanno presentato progetti per oltre 400 milioni di euro. Tra essi, sono stati selezionati quelli da finanziare con la dotazione stabilita.

Si tratta in parte di risorse statali in parte regionali, come ha spiegato Roberto Maroni, presidente di Regione Lombardia.

La ripartizione dei fondi (Fonte: Regione Lombardia)

La ripartizione dei fondi (Fonte: Regione Lombardia)

La presentazione dello stanziamento è avvenuta a Varese, anche perché – come ha aggiunto Maroni – i primi due progetti di edilizia sanitaria in ordine di importanza arrivano dall’Ats Insubria che si è aggiudicata finanziamenti per 32.626.398 euro.

Di questi, i fondi sono stati così ripartiti:
A) 18.506.066 euro per Asst Sette Laghi
– 16.440.000: P.O. Macchi Varese per nuovo Day Center 2 per l’attività diurna e demolizione padiglioni esistenti
– 2.066.066 per interventi di messa a norma e sicurezza, rinnovo delle strutture sanitarie e del patrimonio tecnologico, interventi su immobili volti a garantire un beneficio economico (riduzione fitti passivi)

B) 6.554.242 euro per Asst Valle Olona
– 4.800.000: P.O. di Gallarate per adeguamento normativo e tecnologico del Pronto Soccorso e reparto di rianimazione del Padiglione Polichirurgico
– 1.754.242 per interventi di messa a norma e sicurezza, rinnovo delle strutture sanitarie e del patrimonio tecnologico, interventi su immobili volti a garantire un beneficio economico (riduzione fitti passivi)

C) 7.606.090 euro per Asst Lariana
– 6.700.000: P.O. di Mariano Comense per razionalizzazione dei servizi per acuti e territoriali
– 906.090 per interventi di messa a norma e sicurezza, rinnovo delle strutture sanitarie e del patrimonio tecnologico, interventi su immobili volti a garantire un beneficio economico (riduzione fitti passivi)

Copyright © - Riproduzione riservata
Edilizia sanitaria, la Lombardia stanzia 230 milioni di euro Architetto.info