Edilizia sportiva: i lavori per il nuovo impianto sportivo del Rugby a Rho | Architetto.info

Edilizia sportiva: i lavori per il nuovo impianto sportivo del Rugby a Rho

Proseguono i lavori del Centro Sportivo Molinello a Rho (Milano), un nuovo esempio di edilizia sportiva dedicata al Rugby

COVER_Rugby_Rho
image_pdf

A Rho (Milano) proseguono i lavori per il Centro Sportivo Molinello, un nuovo impianto sportivo dedicato al rugby, disciplina sportiva particolarmente seguita dai cittadini del comune nel milanese.
Il progetto prevede lo spostamento ed il rifacimento del campo da gioco, ruotato di 90 gradi rispetto alla posizione attuale, la realizzazione di un secondo campo per il settore giovanile, la costruzione delle nuove tribune per 500 posti complessivi posta centralmente al campo principale, con annesso edificio spogliatoi, tutte le opere di illuminazione e irrigazione automatica dei campi, l’eliminazione della vecchia recinzione, le opere per l’impianto di riscaldamento dell’edificio spogliatoi mediante il collegamento all’impianto di teleriscaldamento e i collegamenti dell’impianto idrico ed elettrico.

impianto_rugby_rho_prospetto_nord

Entro l’anno si prevede la conclusione dei lavori della prima fase del progetto costituita dalla realizzazione del blocco spogliatoi a pianterreno e al primo piano, che conterrà anche la sala corsi, la palestra di riabilitazione atleti, l’ufficio per la società e la sala stampa.

Di seguito, guarda la gallery dal cantiere.

L’edificio è realizzato con un occhio all’ambiente, infatti nella struttura è prevista l’installazione di pannelli fotovoltaici integrati alla copertura per promuovere l’uso di energia da fonti rinnovabili. Per quanto riguarda l’illuminazione, tutti i corpi utilizzati avranno la tecnologia a LED per un notevole risparmio energetico. Inoltre sarà ripiantumato il doppio delle essenze arboree per ogni pianta precedentemente abbattuta.
Appena saranno pronti i nuovi spogliatoi si avvierà la seconda fase, che prevede la realizzazione della nuova tribuna da 500 posti che conterrà oltre ai bagni anche il locale di primo soccorso per il pubblico, nonché l’impianto d’illuminazione del campo principale.
La terza fase prevede la realizzazione del campo principale in erba sintetica e il secondo campo in erba naturale.
Con la presenza dei quattro spogliatoi sarà possibile quindi l’utilizzo contemporaneo dei due campi gioco presenti nella struttura, infatti il loro dimensionamento tiene conto dell’effettiva presenza di 15 giocatori effettivi e 7 riserve, per un complesso di 22 giocatori.

Copyright © - Riproduzione riservata
Edilizia sportiva: i lavori per il nuovo impianto sportivo del Rugby a Rho Architetto.info