Expo 2015, consegnate prime chiavi del Cluster Bio-Mediterraneo | Architetto.info

Expo 2015, consegnate prime chiavi del Cluster Bio-Mediterraneo

Le delegazioni di Malta e Montenegro ricevono le chiavi del Cluster Bio-Mediterraneo per Expo 2015. La struttura in legno e' stata realizzata dal Gruppo Rubner

wpid-26175_rubnercluster.jpg
image_pdf

Sono stati consegnati i primi due spazi espositivi del Cluster Bio-Mediterraneo, uno dei cluster del sito di Expo 2015 Milano. Con una cerimonia ufficiale lo scorso 5 febbraio Rubner Objektbau, general contractor del Gruppo Rubner, ha consegnato le chiavi ufficiali del cluster rispettivamente alle delegazioni del Montenegro (Padiglione P01) e di Malta (Padiglione P06). I due Stati così potranno iniziare i lavori di allestimento all’interno del proprio Padiglione.

I Cluster rappresentano una delle peculiarità di Expo Milano 2015: si tratta di spazi espositivi che raggruppano oltre 70 Paesi attorno a un unico tema (Isole, Zone Aride, Cereali, Tuberi, Bio-Mediterraneo) condiviso attraverso un singolo progetto architettonico. Dedicato ai Paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo, il cluster Bio-Mediterraneo si sviluppa attorno a una grande piazza semicoperta che ospita 12 padiglioni nazionali e quattro strutture dedicate alla distribuzione di prodotti tipici di quest’area e si estende su un’area di oltre 7.000 metri quadri.

Il Gruppo Rubner, al quale è stata affidata la realizzazione dei 43 edifici che compongono i Cluster, ha realizzato le strutture in legno in soli 2 mesi, già montate grazie alla stretta collaborazione di due aziende del gruppo (Holzbau e Objektbau).

L’intero progetto prevede, per la realizzazione dei padiglioni in legno, l’impiego di 1.410 m3 di legno lamellare, 6.000 mq di pannelli di copertura, 18.000 mq di pannelli di pareti e 5.050 mq di solai in X-Lam.  

Numeri del progetto:

  • Committente: EXPO 2015 S.p.A.

  • Cubatura totale edifici: 78.380 m3

  • Architettura: Expo 2015 S.p.A., Politecnico di Milano e Cluster Project Working Groups (Cluster

    International Workshop, 2012)

  • Progettazione esecutiva: Sering s.r.l.

  • 700 tonnellate di acciaio lavorato

  • 18.500 mq rivestimenti di facciata

  • 17 Km di cavi per impianti elettrici, di sezione compresa tra i 10 mm2 e 240 mm2, sono stati posati nel vespaio aerato della platea di fondazione dei padiglioni 

Copyright © - Riproduzione riservata
Expo 2015, consegnate prime chiavi del Cluster Bio-Mediterraneo Architetto.info