House in Nagoya dei Suppose Design Office | Architetto.info

House in Nagoya dei Suppose Design Office

wpid-3038_home.jpg
image_pdf

“Suppose Design Office” è lo studio creato da Makoto Tanijri da cui provengono molti progetti dalle forme libere e le linee decise, espressione della tradizione architettonica giapponese. La caratteristica di questa loro ultima costruzione  realizzata a Nagoya city (Giappone)  sta nell’ospitare in modo continuo un negozio floreale, una galleria d’arte ed una residenza privata.  Tre tipi di spazi comunemente separati, ma che qui rompono le righe e si integrano l’un l’altro.  Se i fiori disposti negli spazi della galleria d’arte diventano arte anch’essi, l’arte vien accolta nel negozio di fiori  per avvicinarsi alla vita.

All’esterno, l’edificio si presenta come una scatola allungata. Il piano terra completamente vetrato, è uno spazio aperto che circola intorno ad un pod che ospita l’angolo cottura e i servizi igienici. Gli angoli sono un forte elemento di dinamicità degli interni, accentuati dalle scaffalature a sbalzo, costruite nelle proiezioni angolari. Cosa ancora più evidente dal lato esterno della struttura, che ha la forma di una fisarmonica.

{GALLERY}

Sulla facciata nord dell’immobile, una scuola elementare fornisce un immutabile ambiente per il futuro. “In uno sforzo per fondere la galleria al primo piano e negozio di fiori con la passerella che porta alla scuola, abbiamo creato uno spazio aperto che incorpora le passerelle come parte della costruzione della esterni. Vi è anche una struttura staccata che comprende una sala da tè giapponese. Il suo interno è angolare e scuro, dominato dal dettaglio del tappeto colorato naturalmente ed intarsiato nel pavimento. Questo spazio è puro, calmo e pulito, consentendo alla luce naturale di penetrare lo spazio sia dalla parte posteriore che anteriore”. Così, i progettisti descrivono il loro edificio, i cui interni sono mantenuti puliti e semplici, le finiture ad un minimale utilizzo di legno chiaro, metallo bianco / nero:  un’unica presenza di tessuto, sul divano.

Il secondo e terzo piano sono stati costruiti per ridurre al minimo gli effetti del rumore dalla passerella mediante la costruzione di una spaziosa apertura solo sul lato nord. Al terzo piano  tutti gli impianti sanitari sono in evidenza,  in un cubo vetrato. L’installazione di impianti idraulici, WC, lavatrice, tutto ciò è visibile, per liberare tutte le inibizioni e le esitazioni. Nessun segreto. Gli ampi tagli circolari sui pavimenti  e sui soffitti equilibrano la struttura angolare,  il bordo con gli interni.

Copyright © - Riproduzione riservata
House in Nagoya dei Suppose Design Office Architetto.info