I giovani architetti italiani alla Biennale di Venezia | Architetto.info

I giovani architetti italiani alla Biennale di Venezia

wpid-12438_biennalecommongroundgiovaniarchitetti.jpg
image_pdf

Si tiene oggi presso il Padiglione Italia della 13esima Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia, la convention “Giovani Architetti Italiani – Incontro sull’architettura contemporanea”. Traendo ispirazione dai contenuti generali di “Common Ground”, il titolo della Mostra diretta da David Chipperfield, e dalle linee guida sviluppate nel programma del Padiglione Italia, curato da Luca Zevi, l’incontro vuole offrire un focus speciale dedicato ai giovani architetti italiani all’interno del tema più ampio dell’architettura contemporanea.

Realizzato in collaborazione con UTET Scienze Tecniche, Aga.Ve (Associazione giovani architetti Venezia) e con il sostegno di Valcucine, l’incontro è organizzato da In/Arch (Istituto nazionale di architettura) e da GiArch, il coordinamento nazionale giovani architetti italiani nato nel 2007 come network indipendente tra associazioni di giovani architetti, con la finalità di mettere in rete le singole realtà locali, per realizzare azioni comuni e incentivare lo scambio di esperienze.

Durante l’evento gli studi selezionati presenteranno i loro progetti, realizzati sia in Italia che all’estero, e articolati in quattro aree tematiche, ideate sulla scorta di quel “senso comune” (“common ground”) che si rifà alla linea editoriale portante dell’intera mostra: spazi ad uso commerciale, produttivo, direzionale, ricettivo; spazi per i servizi pubblici; spazi abitativi; spazi urbani.

In occasione dell’evento, si terrà la presentazione della collana “GiArch – Progetti di giovani architetti italiani”, che si articola in volume I, volume II e volume III. Realizzati da UTET Scienze Tecniche, i volumi promuovono l’architettura italiana under 40 raccogliendo una serie di monografie dedicate a studi e progettisti frutto della selezione dei Quaderni di GiArch.

L’incontro inizia alle ore 10.30 con gli interventi di Luca Zevi e di Carlo Ratti, direttore del Senseable City Laboratory del Massachusetts institute of technology (Mit). A seguire si terrà la presentazione degli studi selezionati articolati nelle quattro categorie di interesse, con l’ausilio di una consulta critica coordinata dall’architetto Franco Porto, coordinatore della segreteria nazionale di In/Arch.

 

V.R.

 

 

 

Copyright © - Riproduzione riservata
I giovani architetti italiani alla Biennale di Venezia Architetto.info