Il calcestruzzo traslucido: caratteristiche e vantaggi | Architetto.info

Il calcestruzzo traslucido: caratteristiche e vantaggi

Tra i nuovi materiali da costruzione il calcestruzzo traslucido e' un nuovo protagonista dalle proprieta' significative. Scopriamo di piu'

wpid-25849_FaresinFIGCalcestruzzotraslucidodigiornodelPadiglioneitalianodellExpodiShanghaiCinaGiampaoloImbrighiFotoItalcementiGroup.jpg
image_pdf

 

Tra i nuovi materiali da costruzione, il calcestruzzo traslucido associa alle tradizionali proprietà meccaniche del conglomerato cementizio anche nuove caratteristiche di leggerezza, trasparenza, luce. Sono numerose le sperimentazioni avviate con l’obiettivo di realizzare nuovi prodotti che sconvolgessero l’usuale solidità opaca del conglomerato cementizio.

Si pensi ad esempio al prototipo dei sottili pannelli in calcestruzzo traslucido che inglobano fibre di vetro, ideato da Will Witting, o al pixel panel di Bill Price, per citare alcuni esempi.

 

In particolare il pixel panel, caratterizzato da dimensioni di 25 x 50 cm, ha il 5% di fibre di vetro o plastica, disposte perpendicolarmente entro una griglia regolare.

Una piccola cappella è stata realizzata per testare il materiale (ancora in fase di perfezionamento); esso consente l’ingresso dei raggi solari durante il giorno e dà la sensazione di una visione stellata nel momento in cui i pannelli si “accendono” con la luce artificiale.

 

Assai più noto, brevettato e già impiegato è il LiTraCon (Light Transmitting Concrete), messo a punto da Aron Losonczi impiegando fibre ottiche, con diametri da 30 a 100 μm per il vetro, da 0,5 a 2,5 mm per la plastica, capace di trasmettere meglio i colori, in percentuali del 3-4%. Poiché le fibre non riducono in modo significativo la resistenza del conglomerato, il LiTraCon può essere utilizzato anche per applicazioni strutturali connesse a scopi decorativi, visto che la luce riesce ad attraversare il materiale, e ciò consente di cogliere le ombre degli oggetti posposti e di regalare un effetto superficiale sorprendente.

 

Sempre in merito al calcestruzzo traslucido va segnalato il progetto di Giampaolo Imbrighi, risultato vincitore al concorso per il padiglione italiano all’Expo Universale di Shanghai del 2010. Si tratta di un edificio caratterizzato dall’accostamento di più corpi di diverse dimensioni e forme irregolari, collegati da strutture-ponte in acciaio.

 

Visione diurna (in alto) e notturna (più in basso) del Padiglione italiano dell’Expo di Shanghai, Cina, 2010, Giampaolo Imbrighi (Foto Italcementi Group)

 

 

Ma l’aspetto più interessante riguarda l’adozione di pannelli in grado di fare filtrare la luce e allo stesso tempo garantire solidità e isolamento. Si tratta dell’impiego del prodotto i.light messo a punto dall’azienda Italcementi legando particolari resine con un impasto cementizio di nuovissima concezione, senza con questo indebolire la struttura o provocare fratture.

A differenza dei materiali che incorporano fibre ottiche nella miscela, i.light ingloba delle resine che reagiscono sia con la luce artificiale che con quella naturale, creando una luce calda e morbida all’interno dell’edificio e restituendo un’immagine di chiaro nitore all’esterno.

 

L’ulteriore sviluppo di questo tipo di materiali, che indagano il rapporto tra massa opaca e traslucida, è rappresentato dalle sperimentazioni che hanno come obiettivo quello di rendere “intelligente” il conglomerato: si tratta dello Smart Concrete, ideato da Kennedy e Violich di Boston, che integra diodi controllati da sensori per indicare percorsi nell’oscurità, e dello Smart Bric, sviluppato da Chang Liu al Centre for Nanoscale Science and Technology dell’Università dell’Illinois, che contiene sensori e dispositivi di microelettronica, basati sulle fibre ottiche, nonché un trasmettitore che rileva temperatura esterna, vibrazioni, presenze umane, e invia le informazioni a un sistema di gestione delle emergenze.

 

 

Con il calcestruzzo tessile e il calcestruzzo organico, il calcestruzzo traslucido rappresenta un interessantissimo filone di sperimentazione.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Il calcestruzzo traslucido: caratteristiche e vantaggi Architetto.info