Il campus logistico Nike in Belgio, tra pareti verdi e turbine eoliche | Architetto.info

Il campus logistico Nike in Belgio, tra pareti verdi e turbine eoliche

Progettato da Jaspers-Eyers Architects, l’ampliamento del Nike European Logistic Campus di Laakdal (Belgio) è un’architettura a impatto zero che utilizza unicamente energia rinnovabile

Il sistema di pannelli modulari che compone le pareti verdi © Nike
Il sistema di pannelli modulari che compone le pareti verdi © Nike
image_pdf

Nei mesi scorsi Nike, il brand americano di abbigliamento sportivo, ha ampliato il proprio Campus Logistico Europeo, situato in Belgio, realizzando un’architettura altamente sostenibile progettata dallo studio belga Jaspers-Eyers Architects. Molti sono gli accorgimenti adottati per limitare l’impatto dell’edificio sull’ambiente e per rendere più efficiente e reattivo il servizio di distribuzione della merce, dal momento che il centro logistico europeo serve una vasta rete di rivenditori e consumatori in 38 paesi del mondo. Massimizzando quindi le prestazioni e riducendo al minimo l’impronta di carbonio, la nuova sede di Nike, situata a Laakdal (distante circa 50 km da Anversa, Belgio), rappresenta una catena di approvvigionamento (supply chain management) ancora più sostenibile. Accanto al contesto lavorativo, numerose strutture sportive sono aperte ai dipendenti e alle loro famiglie, e il design di alcuni ambienti interni rimanda a colori e icone che contraddistinguono da sempre l’azienda (l’idea di creare spazi sociali interattivi sta prendendo molto piede nel campo dell’office design, soprattutto per brand internazionali come Google, Microsoft e tanti altri).

Un’area ricreativa all’aperto al servizio dei dipendenti © Nike

Un’area ricreativa all’aperto al servizio dei dipendenti © Nike

Dislocato lungo la riva di un canale e circondato da campi verdi, il campus logistico utilizza unicamente energia rinnovabile proveniente da fonti generate in loco come i pannelli solari che coprono una superficie pari a tre campi da calcio o le sei turbine eoliche alte 150 metri; non mancano inoltre impianti geotermici, idroelettrici e a biomasse. Sfruttando la rete di canali piuttosto che la ferrovia o l’autostrada, il sistema dei trasporti sarà ottimizzato e si ipotizza di ridurre le emissioni di anidride carbonica del 30% e di risparmiare il viaggio di 14.000 camion all’anno.

Pannelli solari, turbine eoliche e pareti verdi sostenibili per il nuovo campus logistico di Laakdal © Nike

Pannelli solari, turbine eoliche e pareti verdi sostenibili per il nuovo campus logistico di Laakdal © Nike

Per sostenere la biodiversità, Nike ha inoltre proposto metodi di manutenzione naturale a supporto dell’ecosistema circostante; pecore e api aiuteranno ad esempio e preservare il paesaggio e a contribuire alla biodiversità. Una forte componente verde caratterizza anche l’edificio stesso, per la presenza di circa 2.000 mq di pareti verdi.

Lungo le facciate è infatti disposto un sistema di pannelli modulari (forniti da ‘Mobilane’, produttore olandese di sistemi verdi innovativi), che si compone di cassette vegetali intercambiabili con una gamma selezionata di piante. Per diminuire il consumo di acqua, un’irrigazione capillare è integrata nei pannelli e produce il giusto apporto di umidità.

Nike European Logistic Campus in Laakdal © Nike

Nike European Logistic Campus in Laakdal © Nike

Un sistema di automazione intelligente è stato inoltre adottato per la progettazione dello stabilimento e del magazzino (scaffali, nastri trasportatori, contenitori, macchinari…). Utilizzando una struttura autoportante per le scaffalature di stoccaggio è stato infatti ridotto l’utilizzo di acciaio e cemento, limitando quindi l’impronta di carbonio e i rifiuti associati. In ogni caso il 95% dei rifiuti generati in loco sarà riciclato. Servendosi di ampie finestre, l’edificio cattura la luce del giorno, abbattendo notevolmente i costi di energia elettrica e regalando così ambienti di lavoro più piacevoli.

Leggi anche: Il nuovo campus di ingegneria a Manchester sarà realizzato da Mecanoo

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Il campus logistico Nike in Belgio, tra pareti verdi e turbine eoliche Architetto.info