Il concorso per la nuova sede di Granulati Zandobbio bandito con Concorrimi | Architetto.info

Il concorso per la nuova sede di Granulati Zandobbio bandito con Concorrimi

"Concorrimi", la piattaforma online realizzata dall'Ordine Architetti di Milano, è stata adottata anche per il bando legato al nuovo headquarter dell'azienda bergamasca Granulati Zandobbio

stone
image_pdf

Un altro caso importante ‘scrive la storia’ del sistema “Concorrimi“, la piattaforma online realizzata dall’Ordine Architetti di Milano nata per incentivare lo strumento del concorso di architettura in un’ottica più trasparente e inclusiva. Dopo piazza Risorgimento, p.le Alpini, piazza Carrara e il concorso ‘alla Trucca’ a Bergamo, anche Stone City (Granulati Zandobbio, Bolgare – BG) ha infatti adottato il sistema Concorrimi per la progettazione del nuovo headquarter.

“In soli 3 anni – è il commento di Valeria Bottelli, presidente Ordine Architetti PPC della Provincia di Milano che ha ideato ed è titolare del sistema-concorrimi – il bando-piattaforma digitale concorrimi è stato richiesto prevalentemente da stazioni appaltanti di grandi e medie dimensioni, sia a livello locale che centrale, per concorsi di progettazione e di idee a scale differenziate (da parti di città a concorsi multi-area, a piccoli manufatti – scuole, conventi, edifici, piazze – fino a governare realtà più complesse su scala urbanistica). Siamo compiaciuti del fatto che una impresa privata si sia rivolta a noi per un concorso relativo al proprio headquarters dal costo di 2.500.000 €, privilegiando la strada del concorso aperto per individuare la migliore proposta progettuale e ricevere soluzioni di alto livello qualitativo che realizzino un nuovo edificio-landmark dalla forte riconoscibilità. L’alto numero di concorsi già svolti con successo (una ventina, di cui due multiarea), oltre 6.000 partecipanti, di cui circa il 10% dall’estero, l’assenza di ricorsi sono tutti elementi che stanno consolidando concorrimi come strumento di rilancio dei concorsi di architettura in Italia”.

I dettagli del concorso

Il concorso internazionale bandito dalla Granulati Zandobbio spa è a procedura aperta e in un’unica fase. L’obiettivo è la progettazione di un nuovo edificio polifunzionale (uffici ed eventi) presso la sede denominata appunto Stone City situata a Bolgare (Bergamo).

Il costo massimo dell’intervento da realizzare è fissato nell’importo di € 2.500.000,00 IVA esclusa, il montepremi è di oltre 20.000 €. Il termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali è fissato per il 30.06.2017.

Il vincitore del concorso riceverà un premio di € 12.000,00 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).
Al concorrente risultato secondo classificato è riconosciuto un premio di € 7.000,00 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).
Al concorrente risultato terzo classificato è riconosciuto un premio di € 4.500,00 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).

A discrezione della giuria – i cui nomi sono stati resi pubblici da subito – potranno essere assegnate menzioni speciali a titolo gratuito per i progetti ritenuti meritevoli.
Granulati Zandobbio si riserva di decidere se avviare le successive fasi di progettazione. In tal caso, al vincitore del concorso verrà affidato l’incarico per la redazione della progettazione definitiva ed esecutiva e di coordinamento della sicurezza in fase di progettazione.

Copyright © - Riproduzione riservata
Il concorso per la nuova sede di Granulati Zandobbio bandito con Concorrimi Architetto.info