Il De Rotterdam, "la citta' verticale" di Oma/Rem Koolhaas e' completa | Architetto.info

Il De Rotterdam, “la citta’ verticale” di Oma/Rem Koolhaas e’ completa

wpid-19921_OMA.jpg
image_pdf

L’edificio multifunzionale più esteso in Olanda, anche detto “la città verticale”, è giunto a completamento dopo meno di 4 anni dall’inizio dei lavori. E’ firmato da Rem Koolhaas e dal suo Oma studio, il De Rotterdam, e sarà la sede della Mab Development e dell’Ovg Real Estate, che vi si potranno trasferire a partire dai primi mesi del 2014.

La costruzione comprende in totale 160.000 m2, un’area appena pari a quella di un campo di calcio: per questo è chiamato la città verticale e per la stessa ragione è una struttura piena di superlativi. Innanzitutto, quando nel prossimo autunno l’edificio sarà occupato dai suoi futuri inquilini, ben l ‘85% di esso sarà stato affittato o venduto e il totale della popolazione del Wilhelmina Pier raddoppierà. Ogni giorno, nel De Rotterdam saranno presenti in media 5.000 persone: l’edificio dunque sarà non solo il più popolato in Olanda, ma farà dell’area che lo ospita quella con maggior densità di popolazione. {GALLERY}

Verticalmente, l’edificio ospita 60.000 m2 di uffici, mentre gli ambienti dedicati a accoglienza e catering occupano una superficie di 1.500 m2. Inoltre la struttura offre: un hotel di lusso a 4 stelle con le sue 280 camere e varie facilities per conferenze e eventi, un parcheggio auto per 670 veicoli e, in aggiunta, 240 appartamenti, con strutture per lo svago incluse. Tutto ciò lo rende una vera e propria “città verticale”, ai piedi dell’Erasmus Bridge, l’icona che ormai domina lo skyline di Rotterdam.

Oma ha lasciato traccia della sua firma in tutti i dettagli del progetto, fra cui i più evidenti sono l’imponenza e l’altezza di 8,5 metri, ma che si affiancano alla hall centrale dell’edificio, estesa su tutta la sua ampiezza e ornata da pareti di travertino e pavimento in pietra naturale, al largo atrio, alle pareti in ottone dell’area circostante alla reception e agli ascensori. La base del De Rotterdam è alta ben 30 metri e è composta da 6 piani. Su di essa si dispongono 3 torri trasparenti, distanziate l’una dall’altra da uno spazio di 7 metri. Ogni piano ha finestre a tutta altezza, che offrono viste panoramiche su Rotterdam. Altro segno distintivo dello studio Oma è che l’edificio rispetta ampiamente tutti gli standard di sostenibilità energetica.

Copyright © - Riproduzione riservata
Il De Rotterdam, “la citta’ verticale” di Oma/Rem Koolhaas e’ completa Architetto.info