Il museo-impalcatura di J. Mayer H. | Architetto.info

Il museo-impalcatura di J. Mayer H.

wpid-18308_schaustelle.jpg
image_pdf

Un museo temporaneo ‘celato’ in una grande impalcatura che ricorda un cantiere aperto. È la struttura realizzata dal mega-studio tedesco J. Mayer H. Architekten a Monaco, inaugurata recentemente.

Il progetto “Schaustelle”- il nome della struttura – nasce con l’obiettivo di fornire uno spazio alternativo alla Pinakothek der Moderne della città bavarese, il grande museo d’arte moderna inaugurato nel 2002, chiuso per lavori. Oltre a fungere da spazio espositivo, la Schaustelle ospita anche conferenze, eventi paralleli e proiezioni cinematografiche.

Nella scelta progettuale lo studio tedesco ha esaltato la dimensionetemporanea‘ dell’edificio, potenziandone la componente di ‘piattaforma operativa’, nelle parole scelte dallo stesso Markus Michalke, presidente del museo. La struttura a tre livelli ospita lo spazio più grande e flessibile al piano terra, dove al momento sono state collocate le opere provenienti dalle quattro collezioni del museo. Attraverso scale collocate ai punti più estremi dell’edificio, si raggiungono le piattaforme poste ai livelli superiori, dove trovano posto installazioni temporanee e proiezioni video. Al centro dell’edificio campeggia un’area che ospita sedute dondolanti sospese.

L’uso di impalcature permette ai visitatori di usufruire dell’esposizione artistica mantenendo allo stesso tempo un contatto visivo con la città circostante. Una relazione che ‘esplode’ nelle ore notturne, quando una speciale progettazione dell’impianto luminoso fa scattare giochi di luce tra la struttura e l’ambiente intorno.

C’è da rilevare, inoltre, che la struttura a impalcatura si trasforma, a seconda di esigenze specifiche, in set iper-flessibile per allestimenti ad hoc, che talvolta possono prevedere anche rivestimenti interi o parziali dell’edificio complessivo, come dimostrano le immagini nella galleria allegata.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Il museo-impalcatura di J. Mayer H. Architetto.info