Edilizia scolastica: il Nuovo Polo Scolastico di Monzambano (Mn) | Architetto.info

Edilizia scolastica: il Nuovo Polo Scolastico di Monzambano (Mn)

Questa struttura, che riunisce scuola primaria e secondaria, mensa, palestra, mediateca e auditorium, rappresenta un buon esempio di progettazione per l'edilizia scolastica 'aperta' alla cittadinanza

wpid-866_.jpg
image_pdf

Il Nuovo Polo Scolastico di Monzambano, in provincia di Mantova, risponde all’esigenza di riunire, presso un’unica sede, le dotazioni scolastiche dell’amministrazione comunale. Il complesso scolastico, articolato su tre lotti, comprende la scuola primaria, la scuola secondaria, la mensa, la palestra, la mediateca e l’auditorium. Alcune delle funzioni previste, in particolare la palestra e l’auditorium, sono concepite per essere accessibili alla cittadinanza negli orari extrascolastici, contribuendo così a configurare il Nuovo Polo Scolastico come un edificio pubblico di notevole rilevanza per l’intero

Comune.

In considerazione della peculiarità del sito, che si trova in diretta connessione visiva con il Castello di Monzambano, l’inserimento ambientale degli edifici è stato accuratamente considerato. La progettazione della scuola è stata volta a minimizzarne l’impatto visivo e a favorirne l’inserimento ambientale, realizzando un insediamento organico perfettamente integrato nel contesto.

I tre corpi che costituiscono il complesso, parzialmente interrati, assumono una configurazione planimetrica a raggiera. Il corpo centrale si presenta dall’esterno come un prato inclinato in continuità con il terreno circostante; alla sommità, un belvedere aperto al pubblico prospetta verso la valle del Mincio e il nucleo storico. Le due ali laterali, che ospitano le aule, presentano un profilo a shed che consente l’illuminazione naturale degli spazi interni.

Il complesso scolastico è dimensionato per accogliere circa 600 studenti (375 nella scuola primaria e 225 nella secondaria). L’edificio interessa una superficie di 6.230 mq circa e si articola in un corpo centrale, che ospita le funzioni comuni e quelle parzialmente aperte alla città (palestra, auditorium, mediateca, mensa, bar e relative funzioni di supporto), e in due ali curve, dove trovano posto la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado.

L’ala orientale, ancora da realizzare, si articola su due livelli sfalsati fra di loro di circa un metro, in modo da garantire la penetrazione della luce naturale zenitale anche al piano terreno. La distribuzione interna si sviluppa ai lati di un ampio corridoio centrale, illuminato con luce naturale, che funge anche da luogo di interazione sociale grazie alla presenza di verde, sedute e altre attrezzature. L’atrio di ingresso, che si trova in adiacenza al corpo centrale, contiene degli spazi utilizzabili per esposizioni e le risalite verticali verso il primo piano. L’ala comprenderà 9 aule standard (50 mq) e 5 aule speciali/laboratori.

L’ala occidentale ha una distribuzione planimetrica speculare a quella orientale, ma si configura come un corpo basso a un solo piano, caratterizzato da un rapporto molto diretto tra le aule e gli spazi esterni verdi, che diventano una naturale estensione degli ambienti interni. All’interno dell’ala trovano spazio 15 aule standard (52 mq), i locali di amministrazione (130 mq), laboratori open space (275 mq, comprendenti l’aula di sostegno). L’ampio open space centrale, illuminato con luce zenitale, è progettato come ambiente riconfigurabile da parte degli utenti secondo le necessità.

Il corpo centrale, che ospita i servizi comuni, è articolato secondo tre fasce funzionalmente e strutturalmente indipendenti. Da sud a nord, il corpo di fabbrica include: l’atrio di ingresso all’intero complesso scolastico; l’auditorium con foyer, il cui accesso diretto dall’esterno è indipendente dall’apertura della scuola; la mensa con cucina e locali di servizio; la palestra, con relativi spogliatoi e locali di supporto. Le aree verdi di pertinenza del plesso scolastico sono in parte lasciate a prato per consentire il gioco dei bambini, in parte attrezzate a orto o a giardino botanico (nelle porzioni adiacenti all’edificio, in modo da costituire un’estensione didattica delle aule) e in parte piantumate a protezione dell’inquinamento acustico proveniente dalla S.P. 19. La continuità fra le aree verdi del complesso scolastico e il parco lineare pubblico consente l’utilizzo delle attrezzature sportive presenti anche dagli alunni, oltre a costituire un percorso protetto dal traffico in direzione del centro abitato.

L’intero plesso è progettato per favorire la permeabilità tra ambiente interno e aree verdi esterne, nel rispetto delle imprescindibili esigenze di sicurezza, per quanto riguarda sia le singole aule che gli spazi comuni interni (atri e funzioni semi-pubbliche). Le ali curvilinee degli spazi didattici hanno un andamento che garantisce l’esposizione a sud del maggior numero possibile di aule, permettendo un accesso diretto verso l’area verde di pertinenza. La copertura del corpo centrale (palestra, mensa e auditorium) è attrezzata a verde e praticabile, collegata a una passerella pedonale che transita al di sopra della copertura della scuola elementare. La tecnologia costruttiva individuata per la realizzazione dell’opera è quella denominata Struttura/Rivestimento (S/R), che consente di contenere i tempi di costruzione e di ottenere prestazioni energetiche elevate.

Dati progettuali e tecnici

 

Progettazione generale

(Consulenza)

Politecnico di Milano – dipartimento BEST
Progettazione architettonica

(Consulenza)

Arch. Ettore Zambelli – AIACE S.r.l. Società di Ingegneria, Milano
Progettazione strutturale

(Consulenza)

Ing. Oscar Pagani – AIACE S.r.l. Società di Ingegneria, Milano

Ing. Francesco Iorio, Bergamo

Progettazione tecnologica

(Consulenza)

Politecnico di Milano – dipartimento BEST
Progettazione impiantistica

(Consulenza)

Ing. Ferruccio Galmozzi – Digierre3, Bergamo
 

Progettazione antincendio

Ing. Andrea Colombo – CMP Associati, Milano

Anno:   2008

Superficie utile:    6.230 mq

Importo dell’opera finale:    5.900.000,00 Euro (a base di gara)

Superficie area verde    6.700 mq

 

 

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Edilizia scolastica: il Nuovo Polo Scolastico di Monzambano (Mn) Architetto.info