Il Serpentine Pavilion di Sou Fujimoto: le prime immagini | Architetto.info

Il Serpentine Pavilion di Sou Fujimoto: le prime immagini

wpid-16971_serpentineiwanbaanhigh.jpg
image_pdf

Il Serpentine Pavilion di Sou Fujimoto, una delle ‘architetture temporanee’ più attese dell’agenda mondiale, si è finalmente svelato nella sua forma compiuta, anche se soltanto davanti agli occhi ‘privilegiati’ della stampa. La Serpentine Gallery di Londra, che commissiona il progetto, ha infatti mostrato le prime immagini ufficiali del Pavilion progettato dall’architetto giapponese; il lancio ufficiale del progetto avverrà l’8 giugno, giorno dell’apertura al pubblico, con una public lecture di Fujimoto (già sold out da settimane).

Annunciata lo scorso febbraio, la collaborazione con Fujimoto rappresenta la 13esima commissione affidata dalla Serpentine Gallery ai più grandi nomi dell’architettura mondiale; Fujomoto, che con i suoi 41 anni è anche il più giovane in assoluto ad essere scelto per il Pavilion, è il successore di nomi del calibro di Herzog & de Meuron e Ai Weiwei (2012), Peter Zumthor (2011), Jean Nouvel (2010), Sanaa (2009).

“La delicata qualità della struttura, potenziata dalla semitrasparenza, genererà una forma geometrica simile a una nuvola, come se essa si fosse innalzata dalle ondulazioni nel parco”, aveva spiegato nei mesi scorsi Fujimoto. “Da alcuni punti di vista privilegiati, il Pavilion sembrerà fondersi con la classica struttura della Serpentine Gallery, con i visitatori sospesi nello spazio”.

Le fotografie confermano i rendering: il Pavilion oggi si presenta come una struttura tridimensionale dalle forme delicate, che scaturisce dal complesso intreccio di barre sottili d’acciaio. Il risultato finale è un anello irregolare e semi-trasparente, che protegge i visitatori lasciando loro la possibilità di continuare a essere parte del paesaggio. La copre una superficie complessiva di 350 mq, attrezzata con singole terrazze sbalzate che diventano sedute, per trasformare il padiglione in un’area multifunzionale.

Il Pavilion è “un paesaggio architettonico che incoraggia il visitatore a esplorare la struttura in modi differenti”, continua Fujimoto. “All’interno del contesto pastorale dei Giardini di Kensington ho provato a immaginare la vivida vegetazione circostante intrecciata con una geometria costruita, generando così una nuova forma di ambiente, dove il naturale e il costruito si fondono”.

Per visitare il Pavilion c’è tempo fino al 20 ottobre 2013. Nell’attesa, oltre alle prime fotografie ufficiali della struttura, riportiamo di seguito la video-recensione del critico di architettura Oliver Wainwright del Guardian.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Il Serpentine Pavilion di Sou Fujimoto: le prime immagini Architetto.info