Il terminal portuale di Kaohsiung, Taiwan | Architetto.info

Il terminal portuale di Kaohsiung, Taiwan

wpid-5537_home.jpg
image_pdf

Lo studio JA in collaborazione con Tadj-Farzin ha presentato un’interessante proposta per il waterfront della città di Kaohsiung a Taiwan. Il progetto mira a garantire la continuità di accesso del pubblico verso il bordo mare mediante l’estensione di un parco sotto il terminal stesso e il centro direzionale a esso connesso. La sfida progettuale è quella di integrare la coesistenza dell’edificio e del parco permettendo a ciascun componente di alimentare gli altri senza complicarne la funzionalità.

Tre sono gli elementi principali del progetto: il parco, il terminal e l’edificio di servizio.

Il parco – La continuazione del parco sul fronte mare “incastonato” tra i due livelli dell’edificio del terminal minimizza l’impatto ambientale del palazzo sulla natura del luogo e lo fa anzi divenire un generatore di nuove ecologie. Alberi ad alto fusto sono pensati per il parco, oltre alla locale pianta di bambù, che genererebbero una buona opportunità per creare lounges e caffè con un’ottima vista all’ultimo piano del terminal, mentre alla base i tronchi degli alberi agiscono come un efficace schermo per il vento. Il parco è stato creato al piano terra del terminal quindi la differenza di altezza tra il parco e la zona operativa del dock impedisce l’accesso e l’interferenza tra le due aree e ne mantiene separate le sorveglianze.

Il Terminal – Il terminal è diviso in due livelli: al piano terra, accessibile dalla strada, prevede spazi per le prime funzioni relative (check-in dei bagagli e movimentazione) e il livello superiore che contiene le funzioni direttamente connesse con l’imbarco e lo scarico della navi da crociera. La connessione tra i due livelli è fornita da una serie di scale mobili racchiuse in tubi di vetro. L’edificio è “perforato” sia sul soffitto che sul pavimento sia per fornire luce naturale e zenitale, e per garantire costantemente una buona vista sul parco creando altresì un senso di leggerezza all’imponenza dell’edificio. Questi “fori” dei solai permettono diverse configurazioni spaziali dell’edificio che ne migliorano la qualità tipologica. Alcuni sono chiusi da superfici di vetro per il filtraggio della luce, alcuni sono racchiusi da pareti di vetro sui lati per creare patii esterni dedicati alle lounge o agli spazi commerciali.

Il Centro Servizi – Il terzo elemento del progetto è il centro servizi progettato come un ellissoide asimmetrica che alloggia dolcemente sul terreno del parco ed è collegato al livello superiore del terminal. Due principali tipi di pavimentazione declinano le diverse destinazioni d’uso: gli uffici e gli spazi accessori. L’ingresso dell’edificio è sul lato est del sito per evitare interferenze con il traffico dei viaggiatori proveniente da nord.

Il progetto è una composizione di grandi gesti architettonici, a cominciare dalla zona di drop-off sulla copertura del palazzo, il terreno ondulato del parco, il passaggio nel parco attraverso le scale mobili, i giochi di luce attraverso i solai dell’edificio. Esperienza unica per i viaggiatori in partenza e piacevole finale per i passeggeri in arrivo nel porto di Kaohsiung.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Il terminal portuale di Kaohsiung, Taiwan Architetto.info