La torre che ha "l'imbuto eolico" in cima | Architetto.info

La torre che ha “l’imbuto eolico” in cima

wpid-20418_pertaminaenergytowersom.jpg
image_pdf

Lo studio Som, Skidmore, Owings & Merrill, ha svelato l’ambizioso progetto di “Energy Tower” per la nuova sede della Pertamina, la principale compagnia energetica indonesiana. Con i suoi 500 metri d’altezza distribuiti lungo 99 piani, la torre andrà a modificare sensibilmente lo skyline della capitale Giacarta, metropoli da 10 milioni di abitanti.

L’eccezionalità del progetto, tuttavia, non è solo nei record numerici legati alle sue dimensioni: nella parte più alta infatti la Pertamina Energy Tower sarà dotata di uno speciale “imbuto eolico”, all’interno del quale convoglieranno venti e correnti d’aria, che saranno poi convertiti in energia per il funzionamento dell’edificio.

Il sistema eolico rientra all’interno di una strategia progettuale “olistica” che integra architettura, ingegneria strutturale e servizi secondo una visione caratterizzata da una forte attenzione alla sostenibilità. Secondo Som, la Pertamina Energy Tower arriverà ad essere “la prima torre alta al mondo in cui l’energia è il principale motore del progetto”. Le componenti di questa strategia progettuale sono molteplici: si va dalla facciata curva pensata per mitigare il calore durante l’anno (siamo vicini all’Equatore), all’ampio accesso della luce naturale per ridurre i consumi di illuminazione artificiale all’interno, fino a un sistema di contrazione degli sprechi idrici e di recupero delle acque. Dal mix di caratteristiche sostenibili, la compagnia punta a ottenere una riduzione di emissioni di Co2 del 26% entro il 2020, producendo il 25% di energia da fonti rinnovabili, una cifra significativa per una torre di tali dimensioni.

Pensata come una “città dentro una città”, la torre – che ospiterà fino a 20 mila dipendenti – sarà dotata di un auditorium da 2 mila posti, strutture sportive, una moschea pubblica e molti spazi d’incontro. “Cuore” del progetto, una “energy plant” che fungerà da hub che produrrà e distribuirà energia lungo tutto l’edificio. Il completamento del progetto è previsto per il 2020.

Copyright © - Riproduzione riservata
La torre che ha “l’imbuto eolico” in cima Architetto.info