Le Colville Towers di David Chipperfield si faranno | Architetto.info

Le Colville Towers di David Chipperfield si faranno

wpid-24427_colvilleestatehackney.jpg
image_pdf

Un maxi-progetto per il quartiere suburbano di Hackney, nella East London, diventerà presto realtà: le Colville Towers, due torri esagonali firmate da Karakusevic Carson Architects e David Chipperfield Architects, hanno infatti ricevuto il via libera ed entreranno presto in fase di pianificazione.

L’area di Hackney è da qualche anno protagonista di una delle più rapide e innovative trasformazioni che interessano la metropoli londinese. Un processo di rigenerazione urbana che prosegue anche oltre il ‘culmine’ dei Giochi olimpici del 2012, e che punta a trasformare il quartiere in un luogo-chiave del nuovo sviluppo, sia economico che sociale, anche attraverso un modello innovativo di partenariato tra pubblico e privato.

All’interno di questo quadro di iniziative un ruolo cruciale è rappresentato dal Colville Estate Regeneration Masterplan, un ambizioso piano di rigenerazione per il sito compreso tra lo Shoreditch Park e il Regent‘s Canal, nella parte sud di Hackney. Il progetto è sviluppato dallo studio fondato da Paul Karakusevic and Iain Carson, già specializzato in progetti innovativi di social housing e rigenerazione urbana all’avanguardia.

L’idea di base è, in sintesi, di riqualificare l’area nell’arco di una quindicina di anni, attraverso un progetto che restituisca un’identità urbanistica a una zona caratterizzata da edifici residenziali tipici del secondo dopoguerra, edificati senza una pianificazione precisa. Tutto ciò senza stravolgere la forte identità sociale del quartiere, e nell’ottica di mantenere le case a un livello economicamente accessibile seppur efficiente.

Il plastico del progetto di rigenerazione dell’area (fonte: Karakusevic Carson Architects)

All’interno di questo progetto, le Colville Towers giocano un ruolo centrale: due torri da 16 e 20 piani che ospiteranno 198 appartamenti, la cui vendita ai privati servirà a co-finanziare la costruzione di oltre 430 case a prezzi accessibili. Il progetto dei due edifici, che rappresenta la terza fase del piano di rigenerazione del sito, è il frutto di un bando commissionato dalla municipalità nel 2012.

Ogni piano offrirà dalle 3 alle 6 unità residenziali, tutte provviste di ampi balconi che garantiranno piacevoli vedute panoramiche sia sul parco che sul canale. Al livello stradale verranno realizzati anche spazi ad uso commerciale, dotati di ampie vetrate che garantiranno il collegamento visivo tra gli interni e gli esterni.  

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Le Colville Towers di David Chipperfield si faranno Architetto.info