Malmo Live, la sala sinfonica a elevata efficienza energetica | Architetto.info

Malmo Live, la sala sinfonica a elevata efficienza energetica

Progettato dallo studio danese schmidt hammer lassen architects, Malmo Live e' concepito come una piccola citta' e ospita una sala sinfonica, un centro congressi e un hotel

wpid-26780_Malmoecopertina.jpg
image_pdf

 

Il complesso culturale Malmö Live sito nella città di Malmö in Svezia è stato aperto al pubblico sabato 2 maggio 2015. Progettato dallo studio danese schmidt hammer lassen architects, in collaborazione con SLA architects, Akustikon e il gruppo imprenditoriale Skanska, il nuovo centro accoglie numerose attività all’interno della sua architettura: una sala sinfonica, un centro congressi e un hotel, distribuiti in 56.000 mq.

“L’idea è stata quella di creare una house of the city”, ha dichiarato Kristian Ahlmark, senior partner di schmidt hammer lassen architects, “che incorpora le espressioni architettoniche della città attraverso un edificio che contribuirà alla vitalità urbana”. Si tratta di una costruzione dinamica, aperta ed espressiva, destinata a diventare il punto di riferimento per la città, un forum per le persone, la musica e la cultura, un luogo d’incontro, di soggiorno o anche solo di passaggio.

Il complesso culturale Malmö Live © Adam Mørk

 

In primo piano il volume della sala sinfonica © Adam Mørk

 

Il progetto è parte di un ampio masterplan che sta ridisegnando un nuovo quartiere di circa 90.000 mq situato dove una volta c’era solo un parcheggio e che oggi occupa una posizione strategica tra il moderno porto occidentale e il centro storico di Gamla Väster. Inaugurati per ora i 56.000 mq del Malmö Live; attualmente in costruzione i 27.000 mq adibiti ad edilizia abitativa e terziaria (una torre residenziale progettata da Johan Celsing Arkitektkontor insieme allo studioVandkunsten e un edificio per uffici progettato da dorte mandrup arkitekter); completano il disegno urbano un parco, una piazza e una passeggiata lungo il canale.

 

LEGGI ANCHE: La Filarmonica di Szczecin di Barozzi Veiga

Il contesto urbano in cui sorge il nuovo Malmö Live ha quindi fortemente influenzato la progettazione dell’edificio, sia nella scelta di materiali e colori, che nella volumetria. Una serie di corpi cubici di diverse dimensioni si interseca per soddisfare le forme e le altezze degli edifici circostanti, mentre le facciate sono trattate in maniera omogenea per rendere la composizione scultorea (sono state applicate a tutte le facciate piastrelle smaltate con una colorazione che varia tra il bianco, l’oro e il bruno-rossastro). Il risultato è quello di un edificio che si espande in tutte le direzioni senza una definizione di fronte anteriore o posteriore, e costruito ad una scala urbana che sostiene il principio di “città nella città”.

Il contesto urbano in cui sorge Malmö Live

 

Seguendo la moderna tradizione architettonica scandinava, la massa dell’edificio accoglie all’interno una chiara organizzazione funzionale degli spazi e segue il layout del piano terra libero e accessibile. Le diverse funzioni (sala da concerto, centro congressi e hotel) sono distribuite come elementi separati, uniti fra loro da una lobby che dal foyer principale si espande diventando una strada che percorre tutto il piano terra e lega gli spazi attraverso piccoli luoghi di aggregazione e rientranze dove i visitatori possono fermarsi e godere la vista sul parco e sul canale. La vita al di fuori dell’edificio è portata all’interno con l’intento di sostenere il carattere di apertura della costruzione: i materiali che rivestono le superfici interne sono cemento nero ruvido, pietra, legno, ottone e vetro. L’ingresso principale avviene dalla piazza disposta a nord, ma è possibile accedere direttamente anche dalla passeggiata che costeggia l’edificio a sud lungo il canale.

 

Alcuni spazi della lobby © Adam Mørk

 

La lobby della Concert Hall © Adam Mørk

 

I volumi delle sale sono in cemento nero ruvido © Adam Mørk

 

All’interno si distinguono tre sale; quella principale è la Concert Hall, sviluppata su 15.700 mq per accogliere fino a 1.600 persone (Vedi anche il Centro per le Arti in Taiwan di Mecanoo). È uno spazio intimo rivestito in rovere e ottone, studiato in collaborazione con Akustikon per ottenere una sala sinfonica che lavora con alte prestazioni di musicalità del suono. Accanto ad essa si dispone la Flexible Hall posizionata sopra al foyer d’ingresso, ampia circa 420 mq e studiata con 350 sedute o capace di ospitare fino a 500 persone in piedi. Il centro congressi occupa il terzo volume e accoglie oltre all’ampia Conference Hall per 1.500 persone, 23 meeting rooms e uno spazio espositivo di 3.300 mq. Infine l’Hotel, del gruppo Nordic Choice Hotel, spicca in altezza con un trio di torri (la più alta è 25 piani), si sviluppa per circa 21.000 mq, ospita 445 camere, 3 ristoranti e uno sky bar, palestra e centro benessere.

Pianta piano terra e pianta piano primo

 

Concert Hall © Adam Mørk

 

Il trio di torri alberghiere © Adam Mørk

 

Una camera dell’Hotel © Adam Mørk

 

L’inaugurazione ufficiale della Concert Hall si terrà il 26-28 agosto 2015 mentre il 4 giugno saranno inaugurati i nuovi spazi esterni del Malmö Live.

L’intero centro è stato infine progettato con l’intento di produrre il minimo impatto ambientale possibile, attraverso l’utilizzo di fonti di energia locali come il riscaldamento geotermico e l’energia solare ottenuta con pannelli fotovoltaici. I tetti verdi assorbono l’acqua, rallentano il deflusso e promuovono la biodiversità, alcuni nidi per i gheppi sono posizionati sui tetti per favorire la specie di questo rapace, i rifiuti alimentari sono regolarmente raccolti per essere trasformati in biogas, la maggior parte dei residui di costruzione è riciclata, il trasporto pubblico è facilmente accessibile e l’edificio è costruito in prossimità della stazione dei treni. Per quanto riguarda la certificazione energetica si punta quindi al livello platino del sistema LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) e alla classe A del Miljöbyggprogram Syd, un programma sviluppato dall’università di Lund insieme alla città di Malmö.

Malmö Live è un progetto verde sostenibile

 

Scheda del progetto

Progettisti: schmidt hammer lassen architects

Località: Malmö, Svezia

Dimensioni: progetto ampio 56.000 mq all’interno di un masterplan complessivo di circa 90.000 mq

Programma funzionale: Concert hall (17.000 mq), centro congressi (8.000 mq), hotel (21.000 mq), parcheggi e interrato (10.000 mq)

Cronologia: concorso vinto nel 2010, realizzazione giugno 2012 – maggio 2015

Committenti: La città di Malmö per la sala da concerti, Skanska Sverige AB per l’hotel e il centro congressi

Architettura del paesaggio: SLA Architects

Construction group: Skanska Sverige AB

Consulenza acustica: Akustikon

Certificazione energetica: l’edificio punta al LEED Platinum e al Miljöbyggprogram Syd Classe A

 

 

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Malmo Live, la sala sinfonica a elevata efficienza energetica Architetto.info