OMA completa la Timmerhuis di Rotterdam, certificata Breeam | Architetto.info

OMA completa la Timmerhuis di Rotterdam, certificata Breeam

È operativo l’ultimo edificio realizzato in Olanda da OMA: modulare e multifunzione, ha ottenuto la Excellent Sustainability Certification Breeam e ha richiesto 3.850 tonnellate di acciaio e 14.000 mq di vetro

Foto: Ossip van Duivenbode
Foto: Ossip van Duivenbode
image_pdf

Realizzata in pieno centro città su progetto dello studio OMA di Rem Koolhaas, la nuova Timmerhuis di Rotterdam ospita uffici del Comune insieme ad abitazioni, servizi e, dal prossimo anno, una nuova sede del Museum Rotterdam, il museo della città. In ordine temporale, non è che l’ultimo tassello di un processo di rivitalizzazione urbana che, partito a metà anni ottanta, ha impostato lo sviluppo del porto olandese, fra i più grandi d’Europa insieme ai vicini Amburgo e Anversa, su punti cardine come la crescita verticale, gli interventi di architetti di fama internazionale (alcuni dei quali hanno sede proprio in città) e la profonda ridefinizione della propria immagine in chiave culturale. Sviluppo che solo nei tempi più recenti ha portato il completamento di importanti (e griffati) pezzi di città come il vicino Markthal di Mvrdv, olandesi basati come OMA proprio a Rotterdam.

La Timmerhuis si inserisce, completandolo, all’interno di un isolato centrale irregolare, occupato sui lati est e sud da un edificio a cinque piani fuori terra in mattoni rossi che fu tra i primi realizzati durante la ricostruzione postbellica ed è da sempre un’importante sede della municipalità. È il risultato di un concorso di progettazione bandito nel 2009 da Stadsontwikkeling Rotterdam e vinto da OMA, progettato, realizzato e messo in funzione in sei anni.

La predominanza di acciaio e vetro, scelte volumetriche e formali che sono marchio di fabbrica di uno studio che in città ha lasciato molti segni importanti tra cui la città verticale racchiusa nel De Rotterdam completato nel 2013, e un dialogo con il contesto filtrato dal personale e contemporaneo approccio di OMA caratterizzano un intervento impostato su due torri, la nord più alta della sud, attorno alle quali si dipana, in un degradare di altezze ed elementi, una struttura modulare e internamente flessibile plasmata su uno scheletro metallico. Ogni modulo, a base quadrata, misura 7,2 m di lato e si eleva per un’altezza di 3,6 m.

schema_OMA

Foto: OMA

sezione_OMA

Foto: OMA

Nel complesso, la nuova Timmerhuis è stata realizzata per un costo di 100 milioni di euro e ha richiesto l’utilizzo e la posa di 3.850 tonnellate di acciaio e 14.000 mq di vetro, materiale quest’ultimo caratteristico di un involucro esterno costituito da pannelli prefabbricati la cui struttura è impostata su un triplo strato di vetro isolato da due camere d’aria.

Internamente si sviluppa in 45.000 nuovi mq. Destina il piano terra, per un totale di 3.700 mq, a funzioni pubbliche e di servizio come negozi e ristoranti e al museo della città. In totale continuità e connessione anche fisica con l’edificio comunale adiacente, i piani dal primo al quinto sono invece occupati dai nuovi uffici della municipalità, nei cui 25.400 mq lavorano 1.800 dipendenti. Ai superiori, dal sesto al quattordicesimo, trovano invece posto 84 appartamenti di diverse metrature con terrazze (12.000 mq).

08-Timmerhuis_Photo_Sebastian_van_Damme

Foto: Sebastian van Damme

Grazie anche a un sistema edificio che utilizza i due grandi atri al piano terra per la gestione e l’utilizzo del calore combinandoli con un sistema in grado di immagazzinare il calore estivo e utilizzarlo in inverno, Timmerhuis è anche un edificio certificato dal punto di vista della sostenibilità, punto cardine dello stesso bando di concorso che voleva realizzare l’edificio più sostenibile del paese: valutato secondo i criteri del protocollo britannico Breeam, ha ottenuto la Excellent Sustainability Certification.

Un occhio alla sostenibilità del sistema e alla crescita di una città sempre più smart è dato, fin dalle prime fasi della progettazione, anche nella progettazione del parcheggio interrato, dove auto elettriche in condivisione sono a disposizione dei residenti.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
OMA completa la Timmerhuis di Rotterdam, certificata Breeam Architetto.info