Opere di Zaha Hadid: le residenze CityLife fotografate da Simón García | Architetto.info

Opere di Zaha Hadid: le residenze CityLife fotografate da Simón García

Uno dei più recenti 'segni' lasciati da Zaha Hadid sul territorio italiano sono le residenze per il complesso CityLife a Milano, che sorgono attorno alla torre che porta il suo nome. Il servizio fotografico di Simón García

© Simón García - Arqfoto.com
© Simón García - Arqfoto.com
image_pdf

Zaha Hadid, scomparsa nei giorni scorsi all’età di 65 anni, ha lasciato diverse ‘tracce’ anche sul territorio italiano. Una delle più recenti è rappresentata dal suo contributo al complesso CityLife a Milano, considerato una delle operazioni edilizie che maggiormente hanno modificato il tessuto urbano del capoluogo lombardo nell’ultimo decennio. Come è noto il complesso è costituito da interventi firmati da tre personalità distinte di rilevanza mondiale del mondo dell’architettura: la Hadid, appunto, Daniel Libeskind e Arata Isozaki. L’intero complesso a uso misto ha il suo culmine nelle tre torri per uffici posizionate nella omonima “Piazza delle tre torri”, che una volta ultimate saranno tra le più alte mai realizzate in Italia (qui l’articolo sull’ingegneria della Torre Hadid e qui quello sulla Torre Isozaki).

Insieme alle torri, compongono il progetto anche una serie di residenze. Le residenze CityLife firmate dalla Hadid riproducono gli elementi distintivi dell’architetto: si tratta di sette edifici curvi, caratterizzati da linee sinuose, con i balconi a segnare il movimento secondo un’idea di ‘serpentina’. Gli edifici hanno altezze differenti, e vanno dai 5 fino ai 13 piani. Tutti sono sormontati da eleganti terrazze verdi. Zaha Hadid ha firmato anche gli arredi degli interni, anch’essi caratterizzati da un segno architettonico fortemente riconoscibile.

Leggi anche: L’eredità di Zaha Hadid per le donne architetto

Particolare attenzione è stata data in fase di progetto all’efficienza energetica delle residenze, con un mix di energia a fonti rinnovabili (pannelli fotovoltaici), accorgimenti di sostenibilità (impianti che funzionano ad acqua di falda, teleriscaldamento) e materiali isolanti ad elevate prestazioni.

Le immagini che vedete in questa pagina sono realizzate dal fotografo spagnolo Simón García, che alle residenze Hadid a CityLife ha dedicato un servizio realizzato poche settimane prima della scomparsa dell’architetto (guarda qui il suo servizio sul Bosco Verticale).

Fonte foto:  Simón García – Arqfoto.com

Copyright © - Riproduzione riservata
Opere di Zaha Hadid: le residenze CityLife fotografate da Simón García Architetto.info