Padiglioni modulari smontabili per una terrazza a Saragozza da Magén Arquitectos | Architetto.info

Padiglioni modulari smontabili per una terrazza a Saragozza da Magén Arquitectos

Lo studio spagnolo Magén Arquitectos propone un sistema di padiglioni agevolmente componibili e smontabili per rivitalizzare tetti e terrazze

© Simon García
© Simon García
image_pdf

Lo studio spagnolo Magén Arquitectos e Rebeca Tristán hanno realizzato a Saragozza un sistema di padiglioni temporanei modulari che trasformano anonimi tetti in terrazze verdi. L’installazione-prototipo è stata realizzata nel 2014, su proposta di un committente privato, su un’area di 242 mq.

Il progetto di Magén Arquitectos nasce come reinterpretazione di uno dei celebri ‘punti’ indicati da Le Corbusier negli anni Venti su cui fondare la nuova architettura, vale a dire l’uso del tetto-giardino, o terrazza giardino. Anche su questo punto la storia sta dando ragione a Le Corbusier: a quasi un secolo di distanza, i tetti verdi sono indicati da molte fonti come un modello da perseguire per la rigenerazione urbana, e gli esperimenti virtuosi tentati in vari luoghi del mondo (anche in Italia) lo confermano.

La proposta realizzata a Saragozza prende le mosse da un altro intervento pensato per gli edifici pubblici (sull’Ebro Environmental Center) riadattandolo al contesto del residenziale e privato. Le soluzioni proposte dallo studio vogliono soddisfare una serie di servizi ed esigenze della ‘vita domestica’, sempre e comunque considerando che essere sono facilmente plasmabili per altre tipologie edilizie (vedi le terrazze degli hotel).

Il padiglione realizzato e documentato in queste foto è un prototipo portatile, removibile e modulare che trasforma una vecchia terrazza in un sistema di supporto per attività in esterna, in cui un ruolo fondamentale è giocato dal dialogo con la vista cittadina. L’organizzazione ad L dei padiglioni smontabili – collegati tramite una pergola longitudinale – delimita lo spazio utilizzato, controbilanciando il ‘vuoto’ creato negli altri due lati della terrazza, dove la vista panoramica e la vegetazione diventano centrali. I materiali scelti e le carpenterie adottate consentono un rapido montaggio/smontaggio in due settimane. L’orientamento duale dei padiglioni favorisce la ventilazione.
L’installazione-prototipo è documentata in questo articolo attraverso le fotografie di Simon García.

Leggi anche:
Progettare giardini e terrazze: le pavimentazioni in calcestruzzo
Progettare giardini e terrazze: le pavimentazioni in legno
Progettare giardini e terrazze: le pavimentazioni in pietra
Progettare giardini e terrazze: le pavimentazioni in ghiaia
Progettazione esterni: come scegliere i vasi per giardini e terrazze

Copyright © - Riproduzione riservata
Padiglioni modulari smontabili per una terrazza a Saragozza da Magén Arquitectos Architetto.info