Parisotto + Formenton: atmosfere domestiche svelate dalla luce | Architetto.info

Parisotto + Formenton: atmosfere domestiche svelate dalla luce

Un volume racconta i piu' recenti progetti per il residenziale dello studio di Aldo Parisotto e Massimo Formenton. Mettendo in risalto il loro dialogo unico con la luce

wpid-26393_casainpietrasulmarePARISOTTOFORMENTONfoto.jpg
image_pdf

Nato nel 1990 a Padova, lo studio P+F nasce dalla convergenza tra gli architetti veneti Aldo Parisotto e Massimo Formenton. Il percorso professionale dello studio, che nel 2004 si dota di una sede a Milano, è tra i più multiformi nel panorama contemporaneo nazionale. 
Parisotto + Formenton spaziano agevolmente tra edilizia residenziale, spazi museali, rinnovamenti e restauri di edifici storici (come quello dello storico palazzo Ricordi a fianco della galleria Vittorio Emanuele a Milano). A livello pubblico, inoltre, l’attività di P+F viene spesso ricordata per una fitta e prestigiosa serie di progetti nel retail design, ambito all’interno del quale lo studio si muove con un approccio a 360°, che spazia dal concept al project management. Insieme alle molte aziende che si muovono in ambito luxury e fashion e che si rivolgono allo studio P+F (tra gli altri, Salvatore Ferragamo, Elevent e Vic Matiè), è impossibile non ricordare un legame che ha permesso allo studio riconoscimenti a livello globale: quello con il brand Nespresso, che si rivolge ai due architetti per il concept delle boutique e dei boutique-bar Nespresso di tutto il mondo. 
Lontano dalle suggestioni del mondo retail, la ricerca di Parisotto + Formenton si è concretizzata a lungo all’interno di un percorso legato al residenziale, apparentemente meno ‘in vista’ delle boutique e dei concept store, ma altrettanto significativo. A fare il punto sulle ultime realizzazioni in ambito residenziale dello studio è un volume, edito da ElectaArchitettura, intitolato “Parisotto + Formenton: Atmosfere domestiche”, per la curatela di Marco Mulazzani e Paolo Utimpergher.
Il volume propone dieci idee progettuali (tutte realizzate) che spaziano da nuove costruzioni alla trasformazione e rinnovamento di edifici esistenti, per case di città e di vacanza, realizzate in tempi recenti.

rifugio con vista, pontresina (Svizzera)

Ad emergere è il rapporto complesso e stratificato dello studio con l’elemento ‘luce‘: che si tratti delle improvvise aperture verticali e delle elaborate schermature per una casa ‘nata da zero’ (“casa in bianco e nero” a Padova), o di nuovi varchi che si fanno spazio in edifici storici rinnovati, risalta il tentativo di creare nuovi canali luminosi, ponti di dialogo tra il contesto in cui l’edificio è inserito e i volumi interni. Una persistente esaltazione dei riflessi, delle reazioni innescate dall’irraggiamento, dove il gioco sulle luci non è mai puro esercizio estetico fino a se stesso, ma serve a rivelare le superfici, i materiali, i oggetti che definoscono lo spazio. 

casa in bianco e nero, padova


prismi sovrapposti, padova


abitare sui tetti, londra 

Rispetto ai consueti ‘eccessi da catalogazione’ di molta editoria di architettura, “Atmosfere domestiche” descrive i vari progetti in modo fluido, cercando di fare risaltare nel continuum di immagini, sezioni, piante e descrizioni i tratti che definiscono l’approccio di P+F. In questo senso spicca l’uso della fotografia in B/N alternata a quella a colori, elemento che contribuisce a far ‘esplodere’ la riflessione sulla luce e che al contempo crea intelligenti rimandi tra le sensazioni evocate dai vari progetti. Ciascuno corredato, comunque, di essenziali ma puntuali schede tecniche, insieme al regesto degli altri progetti P+F in corso di costruzione. Maggiori informazioni qui.

vivere attorno alla scala, padova 

Copyright © - Riproduzione riservata
Parisotto + Formenton: atmosfere domestiche svelate dalla luce Architetto.info